In Canada il campionato si giocherà su un’isola In Canada il campionato si giocherà su un’isola
In questi ultimi mesi, purtroppo, abbiamo dovuto imparare a convivere con situazioni molto particolari, e lo sport ha dovuto adattarsi per andare avanti ed... In Canada il campionato si giocherà su un’isola

In questi ultimi mesi, purtroppo, abbiamo dovuto imparare a convivere con situazioni molto particolari, e lo sport ha dovuto adattarsi per andare avanti ed evitare di dover chiudere i battenti.

Così abbiamo visto campionati a porte chiuse, protocolli stringenti e regolamenti adattati per evitare ogni pericolo.

In Canada, per far partire il campionato, hanno deciso di fare qualcos di meglio, tagliando la testa al toro: hanno deciso di spostare tutto il campionato di calcio su di un’isola.

Il modello – decisamente estremizzato – è quello della “bolla” creata dalla NBA a Orlando, con le 22 squadre che rimarranno a Disneyworld per concludere la stagione in sicurezza.

La Canadian Premier League, a partire dal 13 agosto, sbarcherà a Charlottetown, nell’Isola del Principe Edoardo; saranno 8 le squadre partecipanti, e circa 300 tra giocatori, staff e arbitri entreranno in questa vera e propria bolla, che dovrebbe garantire la massima sicurezza possibile.

Si giocherà, tutta nello stesso stadio, una regular season in cui le squadre si affronteranno tra di loro una volta sola, e le migliori 4 accederanno ai playoff per l’assegnazione finale del titolo.

Nessuno potrà entrare a Charlottetown senza fare quarantena e senza sottoporsi ai tamponi, e così il calcio canadese dovrebbe riuscire a portare a termine la stagione, in maniera originale, senza troppi patemi.