Il riassunto delinquenziale di Frosinone-Palermo Il riassunto delinquenziale di Frosinone-Palermo
Oggi è stata una giornata campale per quel che riguarda i Mondiali ma c’era un’altra partita fondamentale e, per noi delinquenti, forse la più... Il riassunto delinquenziale di Frosinone-Palermo

Oggi è stata una giornata campale per quel che riguarda i Mondiali ma c’era un’altra partita fondamentale e, per noi delinquenti, forse la più importante di tutte.

Stiamo parlando del ritorno della finale playoff di serie B tra Frosinone e Palermo che decretava l’ultima squadra ad essere promossa in A. L’andata, a Palermo, si era conclusa con la vittoria dei padroni di casa per 2-1 quindi tutto il discorso promozione era ancora aperto.

La partita, fin dalle prime battute, è stata caratterizzata da tensione estrema ed interventi al limite del regolamento, spesso anche oltre.

Già dopo 1 minuto ci sono state le prime schermaglie ed i primi accenni di rissa, un vero e proprio record.

Non solo tensione tra avversari ma anche tra compagni di squadra, come nell’occasione del testa a testa tra Ciofani e Terranova.

Dopo 20 minuti di gioco già 5 giocatori erano sul taccuino di La Penna, l’arbitro a cui è stato affidato l’ingrato compito di dirigere questa che più che una partita è stata una battaglia.

Il primo tempo si è concluso sul punteggio di 0-0 e con l’ennesimo scontro di gioco che ha riassunto nel migliore dei modi ciò che si è visto nei primi 45 minuti. Calci calci calci e ancora calci.

Pronti via nella ripresa ed il Frosinone passa subito in vantaggio con un bolide dalla distanza di Maiello. Ovviamente man mano che il tempo passava la tensione iniziava ad aumentare fino all’episodio clou avvenuto a metà ripresa che ora vi raccontiamo.

Prima però Longo, allenatore del Frosinone, ha dato preziosi consigli ai suoi dopo il vantaggio. Consigli che, come vedremo, sono stati presi alla lettera.

Coronado del Palermo è stato atterrato sulla linea dell’area di rigore: l’arbitro ha prima concesso la punizione dal limite, poi il rigore e poi di nuovo la punizione. Ne è nato un parapiglia con tanto di testate a caso nel mucchio.

Si è arrivati in questo clima al finale di partita col Palermo arrembante ed il Frosinone disperatamente arroccato in area. Negli ultimi minuti durante gli attacchi del Palermo sono piovuti 4 o 5 palloni in campo dalla curva e qualcuno direttamente da bordo campo dove c’erano alcuni giocatori e addetti ai lavori del Frosinone.

Nell’ultimo minuto utile il contropiede finalizzato da Camillo Ciano, fenomeno vero, ha chiuso la partita e regalato al Frosinone la serie A. Subito dopo il gol un’invasione che ha rischiato di far precipitare il tutto in una rissa da far west, che però non è avvenuta.

Aleesami ha provato comunque a far volare qualche ceffone nel mucchio.

Quattro ammoniti per il Frosinone e cinque nel Palermo, che può vantare anche un’espulsione dalla panchina: questo il bottino delinquenziale di questa finale playoff.

Anche per questa stagione di B è tutto. Che meraviglia gente.

 

 

Related Posts

Il pagellone delinquenziale della Serie A – 2016/17

2017-05-29 10:12:46
delinquentidelpallone

18

La partita più delinquenziale della storia del calcio?

2017-05-19 08:29:38
delinquentidelpallone

18

Guida delinquenziale alla Coppa d’Africa 2017

2017-01-11 11:03:12
delinquentidelpallone

18

Lazio-Roma: il riassunto delinquenziale

2016-12-04 15:54:49
delinquentidelpallone

18

Milan-Inter: il riassunto delinquenziale

2016-11-20 21:41:29
delinquentidelpallone

18

Il pagellone delinquenziale della Serie A (dopo 12 giornate)

2016-11-14 13:35:50
delinquentidelpallone

18

Nba 2016/17: la guida delinquenziale

2016-10-24 17:54:59
delinquentidelpallone

18

Napoli-Roma: il riassunto delinquenziale

2016-10-15 14:56:47
delinquentidelpallone

18

Italia-Spagna: il riassunto delinquenziale

2016-10-06 20:44:44
delinquentidelpallone

18