Il record realizzativo di Vardy contro le “Big Six” di Premier è fenomenale Il record realizzativo di Vardy contro le “Big Six” di Premier è fenomenale
Ormai abbiamo imparato a conoscere ed apprezzare in lungo e in largo Jamie Vardy, attaccante in grado di arrivare al top mondiale dopo anni... Il record realizzativo di Vardy contro le “Big Six” di Premier è fenomenale

Ormai abbiamo imparato a conoscere ed apprezzare in lungo e in largo Jamie Vardy, attaccante in grado di arrivare al top mondiale dopo anni di gavetta nelle serie minori d’Inghilterra.

Non solo l’annata stellare culminata con la vittoria della Premier League del suo Leicester, in cui il nome di Vardy si è imposto all’attenzione di tutti gli appassionati di pallone, ma anche nelle stagioni successive il suo rendimento è stato quello di un attaccante di primissimo livello.

Dopo la vittoria della Premier League si era parlato tantissimo di lui in chiave mercato e sembrava vicinissimo all’Arsenal ma alla fine l’attaccante nato a Sheffield ha preferito proseguire la sua avventura con le Foxes, nonostante le difficoltà incontrate dalla squadra dopo il successo per certi versi irripetibile.

Come detto in precedenza però i suoi gol si sono sempre rivelati fondamentali per le sorti del Leicester, in particolare la sua vena realizzativa contro le “Big Six” è qualcosa di impressionante.

L’ultima dimostrazione è arrivata ieri nella sfida contro l’Arsenal, una delle sue vittime preferite, in cui Vardy ha realizzato ben due reti. Da quanto è arrivato in Premier League ha già segnato 8 reti ai Gunners ma anche le altre big inglesi non sono state risparmiate.

Sette gol ai Reds del Liverpool, cinque a testa per United e City, Citizens che saranno anche la prossima avversaria del Leicester, altrettanti al Tottenham mentre “solo” quattro al Chelsea, che Vardy affronterà nell’ultimo turno di campionato.

Spesso si criticano attaccanti che segnano valanghe di gol contro le squadre medio-piccole e poi non riescono ad incidere nei big match: con Jamie Vardy sembra quasi l’opposto, più l’avversario è tosto e più lui si esalta e segna.