Il Real Madrid in Champions League ha dei numeri pazzeschi Il Real Madrid in Champions League ha dei numeri pazzeschi
La stagione non è cominciata nel migliore dei modi per il Real Madrid, almeno in Liga: nel campionato casalingo, infatti, la squadra di Zidane... Il Real Madrid in Champions League ha dei numeri pazzeschi

La stagione non è cominciata nel migliore dei modi per il Real Madrid, almeno in Liga: nel campionato casalingo, infatti, la squadra di Zidane è già scivolata a sette punti di distanza dal Barcellona primo a punteggio pieno.

Il Real ha pareggiato già due partite e ne ha anche incredibilmente persa una, in casa, contro il Betis.

Insomma, qualcuno aveva già pensato che la gara di ieri contro il Borussia Dortmund di Peter Bosz potesse essere un crocevia importante per la stagione dei Campioni d’Europa.

E, alla fine, i Blancos hanno risposto presente: vittoria per 3-1, con doppietta del solito scatenato Cristiano Ronaldo – che ha saltato le prime gare stagionali in campionato – e gol di un Gareth Bale che sembra stia lentamente tornando ai suoi livelli abituali.




A dimostrare che la Champions League e il Real hanno un legame particolare, ci sono anche i numeri che raccontano questa striscia.

Non solo a livello di risultati, visto che il Real Madrid ha vinto due Champions League in tre anni, collezionando, in mezzo, una semifinale, quella persa contro la Juventus nel 2015. Ci sono anche i numeri a spiegare cosa succede al Real in Champions.

Il Real Madrid, con i 3 gol segnati ieri a Dortmund, ha aggiunto un altro tassello alla sua striscia da record: i Blancos, infatti, vanno a segno consecutivamente, in Champions League, da 38 partite. Nella fase a gironi, hanno segnato 51 volte nelle ultime 52 partite giocate, e l’ultima sconfitta, per i madrileni, è arrivata 29 partite fa, vale a dire il 24 aprile 2013.

Proprio a Dortmund, nella semifinale di quell’edizione, nella partita vinta 4-1 dai tedeschi con il clamoroso poker di Lewandowski.

Impressionanti anche i numeri di Cristiano Ronaldo: il portoghese ieri ha festeggiato la presenza numero 400 con il Real, con due reti che portano il suo incredibile bottino a quota 411. In Champions League, considerando anche le presenze con il Manchester United, è arrivato a 111 gol in 146 partite.

Una macchina lui, una macchina il Real.