La sessione estiva di mercato, come ben sappiamo, lascia sempre degli strascichi soprattutto in quei giocatori che speravano di essere ceduti e alla fine,...

La sessione estiva di mercato, come ben sappiamo, lascia sempre degli strascichi soprattutto in quei giocatori che speravano di essere ceduti e alla fine, per un motivo o per l’altro, sono stati costretti a rimanere.

Inoltre anche gli allenatori si trovano spesso in una situazione di difficoltà, in quanto non sanno fino a che punto poter fare affidamento su un giocatore che magari fino al giorno prima aveva chiesto la cessione.

Si tratta di lavoratori professionisti lautamente stipendiati, è vero, ma troppo spesso si tende a dimenticare il lato umano presente dietro ad ogni individuo che prescinde dal conto in banca.

Uno dei giocatori che ha risentito di più della sessione di mercato estiva è stato senza ombra di dubbio Alexis Sanchez, che sperava di essere ceduto al Manchester City ma alla fine ha visto le proprie speranze andare in fumo.

Il suo inizio di stagione con l’Arsenal, complice un infortunio che ne ha compromesso la preparazione, non è stato dei migliori e anche il suo rapporto con Wenger è stato subito oggetto di discussione.

Tra i due, pare ormai abbastanza chiaro, non c’è un bellissimo rapporto ed ogni comportamento del giocatore, così come dell’allenatore francese, è posto sotto la lente di ingrandimento.

El Nino Maravilla ci ha messo del suo con prestazioni poco convincenti che lo hanno portato ad un misero bottino di un solo gol realizzato in questa stagione, un po’ poco per un giocatore del suo calibro.

In queste ore, inoltre, è emerso un altro episodio che sta già facendo molto discutere e potrebbe essere il definitivo punto di rottura tra il tecnico francese e la stella cilena.

In un video relativo ad un allenamento di questi giorni si vede come Sanchez sia ignorato dal tecnico, che saluta tutti gli altri giocatori con una stretta di mano tranne lui che gli passa davanti come un fantasma.

Nella conferenza di ieri, quando ormai il video era già iniziato a circolare, è stata chiesta una spiegazione a Wenger che ha raccontato che aveva già avuto modo di salutare Sanchez quando era arrivato in spogliatoio per sottoporsi ad un trattamento con i medici del club e non c’era motivo di salutarlo una seconda volta.

Se sia vero o una risposta di facciata non lo possiamo sapere, fatto sta che vista la situazione che si è venuta a creare in casa Gunners è molto probabile che l’attaccante cileno possa lasciare il club già nella sessione di gennaio.

Staremo a vedere, sicuramente i pretendenti per l’ex giocatore di Udinese e Barcellona non mancherebbero.