Il primo Manchester City di Vincent Kompany Il primo Manchester City di Vincent Kompany
La notizia è di poche ore fa: Vincent Kompany, capitano del Manchester City, l’anno prossimo non vestirà più la maglia dei Citizens. Il centrale... Il primo Manchester City di Vincent Kompany

La notizia è di poche ore fa: Vincent Kompany, capitano del Manchester City, l’anno prossimo non vestirà più la maglia dei Citizens.

Il centrale belga lascia Manchester da vincitore, portando a casa il Treble domestico con Premier League, FA Cup e Coppa di Lega. Con la maglia del suo club Kompany ha messo insieme 360 presenze segnando 20 gol, ultimo dei quali il terrificante scaldabagno contro il Leicester che ha di fatto consegnato il titolo nazionale alla squadra di Guardiola.

L’esordio di Kompany con il Manchester City risale al lontano 2008, seconda giornata di campionato della stagione 2008/09, un rotondo 3-0 casalingo contro il West Ham dopo la sconfitta per 4-2 arrivata nella gara d’esordio al Villa Park contro l’Aston Villa. Il buon Vincent, appena arrivato dall’Amburgo per 8,5 milioni di euro, non debutta da centrale difensivo, ruolo nel quale ci siamo abituati a vederlo, bensì da centrocampista centrale, a protezione della coppia formata da Ben Haim e Micah Richards.

A decidere la gara sono le reti sono la doppietta di Elano, nel prime della sua carriera ai tempi, e la rete del giovane Sturridge; degne di nota sono anche la presenza in panchina di Felipe Caidedo (qui vi abbiamo parlato delle sue mille carriere) e quella da titolare, tra le fila degli Hammers, di Valon Behrami.

Di seguito, il tabellino e gli highlights della gara.

Man City: Hart, Corluka, Richards (Hamann 54), Ben-Haim, Michael Ball, Ireland, Kompany, Johnson, Petrov (Etuhu 77), Elano (Evans 77), Sturridge.

Panchina
: Schmeichel, Garrido, Gelson, Caicedo.

West Ham: Green, Behrami, Davenport, Upson, Neill, Faubert, Noble, Parker, Etherington (Boa Morte 74), Ashton, Cole (Sears 31), Sears (Mullins 46).

Panchina: Lastuvka, Reid, Bowyer, Spence.

Marcatori: Sturridge 65,’ Elano 70′, 76′.

Una squadra decisamente diversa da quella attuale, guidata da Pep Guardiola, e che quest’anno ha fatto incetta di trofei…