Il Real Madrid, ieri, ha vissuto un’altra serata da batticuore, come ormai abitudine. Andato in vantaggio con Morata, si è fatto rimontare sul 2-1...

Il Real Madrid, ieri, ha vissuto un’altra serata da batticuore, come ormai abitudine. Andato in vantaggio con Morata, si è fatto rimontare sul 2-1 dalla doppietta di Joselu in due minuti, fino al 2-2. E poi, come ormai diventato un grande classico, ci ha pensato Sergio Ramos a dirimere la questione con il solito colpo di testa al 92′, che ha consegnato a Zidane il 3-2 finale e il nuovo allungo in vetta alla classifica.

Ma l’eroe del giorno, per noi, è un altro. E stiamo parlando del portiere del Deportivo La Coruna, Przemysław Tytoń, che sul 2-2 si è reso protagonista di un gesto non proprio di grande fair play (ma va benissimo così).

Al 91esimo minuto, con il punteggio sul 2-2, è andato a finire contro il palo della sua porta, senza però sbattere la testa. Annusando però l’importanza del momento, il portiere del Depor si è lasciato cadere in terra e ha finto di aver perso i sensi, come testimoniano le immagini qui sotto.

Non molto credibile, diciamo. E poi, in effetti, poco dopo il karma ha fatto il suo corso, con il gol di Sergio Ramos in chiusura di match che ha condannato il Deportivo alla sconfitta.

Un bel premio Oscar a lui, però, non lo toglie nessuno.