Sergio Ramos è uno dei difensori che ha vinto più di tutti in assoluto e in una ipotetica classifica dei migliori nella storia del...

Sergio Ramos è uno dei difensori che ha vinto più di tutti in assoluto e in una ipotetica classifica dei migliori nella storia del gioco nel suo ruolo deve obbligatoriamente trovare spazio.

Oltre ad essere un ottimo difensore e avere il “vizio” di segnare tanti gol, spesso decisivi, Sergio Ramos è anche un giocatore dal temperamento molto forte sul terreno di gioco, sempre al limite dal punto di vista disciplinare.

Già agli inizi di Dicembre aveva infranto un record nella Liga, ovvero quello di giocatore più espulso nella storia del campionato spagnolo, quando contro l’Athletic di Bilbao si è visto sventolare sotto al naso il 19° cartellino rosso.

Ieri, nella partita di Champions League del suo Real Madrid contro il Psg, è riuscito in un’altra impresa, ovvero quella di diventare il giocatore con più cartellini a carico nella storia della manifestazione.

Prima della partita di ieri il primato apparteneva a Paul Scholes, ex centrocampista dei Red Devils, che era riuscito a collezionare 36 cartellini; con l’ammonizione al 78′ per un fallo ai danni di Pastore, Sergio Ramos ha superato Scholes portandosi in testa solitario con 37 cartellini.

Un record poco invidiabile che testimonia lo scarso feeling del giocatore con la classe arbitrale e la propensione a giocare sempre ai limiti, se non oltre, del regolamento.

Nonostante ciò negli anni Sergio Ramos si è affermato come una colonna portante della squadra, un giocatore imprescindibile sia all’interno dello spogliatoio che sul campo.