Il motivo per cui il secondo gol del Torino è stato assegnato a Belotti e non a Zaza Il motivo per cui il secondo gol del Torino è stato assegnato a Belotti e non a Zaza
Il Torino di Walter Mazzarri ha esordito in campionato con una vittoria per 2-1 ai danni del Sassuolo, mitigando così l’amarezza per la sconfitta... Il motivo per cui il secondo gol del Torino è stato assegnato a Belotti e non a Zaza

Il Torino di Walter Mazzarri ha esordito in campionato con una vittoria per 2-1 ai danni del Sassuolo, mitigando così l’amarezza per la sconfitta nell’andata dei preliminari di Europa League, e presentandosi così con più ottimismo in vista della sfida di ritorno con gli inglesi, che pure sarà impresa piuttosto complicata.

A decidere il match, un gol per tempo: l’incornata di Simone Zaza nella prima frazione, e poi il tiro di Belotti deviato involontariamente in porta dallo stesso Zaza nella ripresa, prima che Ciccio Caputo accorciasse le distanze nel finale.

Proprio il secondo gol del Torino è stato oggetto di un caso piuttosto curioso, che ha interessato principalmente chi gioca al Fantacalcio.

La dinamica del gol: Belotti ha tirato da fuori area, e Zaza, che si trovava sulla traiettoria della conclusione, ha deviato involontariamente in porta battendo Consigli. Un gol che fino all’anno scorso sarebbe stato assegnato a Zaza, ma che invece la Lega Calcio ha dato, dopo qualche ora, al Gallo Belotti.

Il motivo è da cercare in un cambio regolamentare introdotto quest’anno dalla Lega, che in caso di situazioni simili ha stabilito che, nel caso in cui la deviazione del compagno sia fortuita, il gol sarà sempre assegnato al tiratore originale. Questo il passaggio in questione:

Nel caso di tiro indirizzato nello specchio della porta e deviato involontariamente in rete da un proprio compagno, la marcatura sarà assegnata all’autore originario del tiro“.

Una regola destinata a far discutere, e che ha già causato più di qualche problema tra gli appassionati di Fantacalcio…