Matthijs de Ligt ha coronato un quarto di finale strepitoso – la sua prestazione era stata monumentale anche nella gara di andata – segnando...

Matthijs de Ligt ha coronato un quarto di finale strepitoso – la sua prestazione era stata monumentale anche nella gara di andata – segnando il gol che ha regalato la qualificazione all’Ajax.

Con un imperioso stacco di testa su calcio d’angolo il difensore olandese ha segnato il gol del 2-1, dimostrando che l’interesse dei tanti top club europei (Juventus inclusa) è più che giustificato.

19 anni, capitano della sua squadra, tecnica e personalità da vendere, de Ligt si è già confermato come uno dei difensori centrali più forti al mondo in questo momento, e non solo in prospettiva.

Inevitabilmente, a giugno, su di lui si scatenerà un’asta a suon di milioni.

Il ragazzo, però, ha anche parecchia personalità. Nelle interviste post-partita, infatti, ha mandato anche un messaggio alla Juventus, che secondo lui dopo la partita di andata pensava di avere già in tasca la qualificazione.

Ci siamo riusciti di nuovo, è incredibile. Sappiamo di cosa siamo capaci e la Juve lo sapeva anche dopo la prima partita. Abbiamo dimostrato di essere un avversario molto difficile e temibile per chiunque. Abbiamo avuto un inizio difficile, poi abbiamo fatto molto bene e abbiamo meritato la qualificazione“.

Poi de Ligt ha parlato anche delle semifinali:

Abbiamo sconfitto il Real Madrid e la Juventus, ora vedremo cosa succederà. Non importa quale sarà la nostra avversaria, entrambe saranno partite difficili, ma lo erano anche queste. Non vedo l’ora di giocare queste semifinali“.