Il Manchester City ha un problema bello grosso per la partita con lo Shakhtar Il Manchester City ha un problema bello grosso per la partita con lo Shakhtar
Dopo la serata inaugurale di ieri, già ricca di sorprese, emozioni e colpi di scena, torna in campo stasera la Champions League, per concludere... Il Manchester City ha un problema bello grosso per la partita con lo Shakhtar

Dopo la serata inaugurale di ieri, già ricca di sorprese, emozioni e colpi di scena, torna in campo stasera la Champions League, per concludere le gare della prima giornata.

Scenderà in campo la Juventus, al Wanda Metropolitano contro l’Atletico Madrid, ma soprattutto farà il suo esordio assoluto nella competizione l’Atalanta, che sarà di scena al Maksimir di Zagabria.

E nel girone della Dea, l’altra partita sarà quella tra il Manchester City e lo Shakhtar Donetsk, una partita che può dire già molto per il futuro di questo raggruppamento: se gli ucraini dovessero fare punti contro gli inglesi, infatti, il percorso della squadra di Gasperini verso la qualificazione potrebbe farsi complicato (considerando il City sicuro primo).

Ma i campioni d’Inghilterra arrivano a questa sfida praticamente a pezzi, soprattutto in difesa.

Laporte sarà infatti costretto a un lungo stop per l’infortunio al ginocchio, e ieri si è infortunato anche John Stones, colpito da un problema di natura muscolare. Così, a Guardiola rimane un solo difensore di ruolo (Otamendi, fin qui disastroso in questo inizio di stagione) e un adattato come Fernandinho.

Oltre a loro, potrà contare solo su due giovanissimi, Eric Garcia (2001) e Taylor Harwood-Bells (2002), con il primo che stasera dovrebbe andare in panchina. E, se per caso il City dovesse avere un altro problema in difesa, a quel punto sarebbero davvero guai seri…