Il Leeds di Marcelo Bielsa è una gioia per gli occhi Il Leeds di Marcelo Bielsa è una gioia per gli occhi
In Inghilterra hanno cominciato a giocare molto prima di noi, e così sono già parecchio avanti, soprattutto in Championship, campionato che è partito addirittura... Il Leeds di Marcelo Bielsa è una gioia per gli occhi

In Inghilterra hanno cominciato a giocare molto prima di noi, e così sono già parecchio avanti, soprattutto in Championship, campionato che è partito addirittura il 4 agosto (d’altronde, con 24 squadre c’è molto da giocare…) e che come sempre, per chi ha la pazienza di seguirlo con attenzione, potrà regalare emozioni e sorprese.

Una delle squadre della serie cadetta inglese che ha i riflettori puntati addosso, dall’anno scorso, è il Leeds di Marcelo Bielsa, e non solo per la caratura e per la particolarità del personaggio seduto in panchina.

Lo scorso anno il Leeds, dopo una regular season giocata sempre nelle posizioni di testa, ha visto sfuggire il sogno promozione solamente ai playoff, dove è stato eliminato dal Derby County dopo una doppia sfida molto tesa e polemica.

Quest’anno però la squadra del Loco ha ricominciato subito forte, e dopo 5 giornate sembra già aver messo in chiaro la sua intenzione di rivestire il ruolo di favorita del campionato. Il Leeds ha fin qui raccolto 13 punti, frutto di 4 vittorie e 1 pareggio, ma soprattutto ha impressionato dal punto di vista del gioco.

Dopo un anno intero di rodaggio e di perfezionamento, adesso il Leeds sembra una squadra che ha imparato alla perfezione ogni meccanismo e ogni movimento richiesto da Bielsa, e lo sta dimostrando in queste prime giornate. 10 gol segnati, e solo 2 gol subiti, contrariamente alle solite distrazioni difensive che l’anno scorso avevano caratterizzato il campionato.

Il Leeds non prende gol da 3 partite, e ieri ha dato una dimostrazione di forza imponendosi 3-0 in casa dello Stoke City; ma a stupire è stata l’intesa e la perfezione dei movimenti messa in mostra dal Leeds. Le verticalizzazioni e le trame di gioco della squadra di Bielsa hanno messo sotto i Potters in maniera quasi imbarazzante.

A fine partita, il Leeds ha vinto con i gol di Dallas, Alioski e Bamford, ma ha avuto tantissime occasioni da gol (le statistiche ne hanno registrate 14), ha tirato in porta 10 volte e ha avuto per gran parte del match il possesso del pallone. Insomma, Bielsismo allo stato puro.

E tutti e tre i gol segnati dal Leeds sono stati davvero molto belli, con rapide verticalizzazioni, scambi nello stretto e in rapidità, un vero e proprio manifesto del calcio dell’allenatore argentino.