Il giorno in cui il Manchester United demolì l’Arsenal Il giorno in cui il Manchester United demolì l’Arsenal
Stagione 2011/12, la Premier League è cominciata da due settimane, e il Manchester United di Sir Alex Ferguson comanda la classifica a punteggio pieno... Il giorno in cui il Manchester United demolì l’Arsenal

Stagione 2011/12, la Premier League è cominciata da due settimane, e il Manchester United di Sir Alex Ferguson comanda la classifica a punteggio pieno dopo le due vittorie nei primi due turni.

Il 28 agosto, a Old Trafford, arriva un avversario ideale per testare le ambizioni dei Red Devils, una grande rivale come l’Arsenal di Wenger.

Lo United è in una fase strana, di ricostruzione, ma può contare forse sul Wayne Rooney migliore di sempre; l’Arsenal invece si affida al talento davanti, con Arshavin, van Persie e Theo Walcott, ma fatica a trovare continuità.

Il match del 28 agosto 2011 si trasformerà in una partita a senso unico, una vera e propria umiliazione per i Gunners che usciranno da Old Trafford con 8 gol sul groppone. Il protagonista di giornata, nemmeno a dirlo, sarà Wayne Rooney, che conquisterà il titolo di migliore in campo con una sensazionale tripletta.

Al 22′ lo United passa in vantaggio con il gol di Welbeck, dopo aver tenuto il pallino del gioco per gran parte del match. Al 27′ l’Arsenal ha l’occasione per pareggiare i conti dal dischetto, ma van Persie si fa parare il rigore da De Gea, ed è forse questo il momento in cui la squadra di Wenger esce dal match.

Un minuto dopo, infatti, Young si inventa un tiro a giro per il 2-0, e al 40′ Rooney direttamente su punizione segna il terzo gol per lo United. Nei minuti di recupero del primo tempo arriva il gol dell’Arsenal che accorcia le distanze con Walcott.

Al 64′ Rooney firma la sua doppietta, ancora su punizione, infilando un non proprio irreprensibile Szczesny. Due minuti dopo ancora Wazza sfiora la tripletta con un gran pallonetto che si stampa sul palo. Al 66′, però, lo United trova comunque il gol del 5-1 con Nani.

Al 69′ il coreano Park rende ancora più pesante il passivo con il gol del 6-1, e solo al 73′ van Persie riesce a segnare il gol del 6-2, Si chiude con l’Arsenal ormai fuori dal match, e lo United che può fissare il punteggio sull’8-2 con il rigore di Rooney e il secondo gol di Ashley Young al 90′.

Manchester United (4-4-2)De Gea; Smalling, Jones, Evans, Evra; Nani, Cleverley, Anderson, Young; Rooney, Welbeck.
Panchina: Lindegaard, Ferdinand, Berbatov, Giggs, Park, Hernandez, Fabio Da Silva. Allenatore: Ferguson

Arsenal (4-3-3)Szczesny; Jenkinson, Djourou, Koscielny, Traore; Coquelin, Ramsey, Rosicky; Walcott, Van Persie, Arshavin.
Panchina: Fabianski, Oxlade-Chamberlain, Chamakh, Lansbury, Miquel, Ozyakup, Sunu. Allenatore: Wenger

Marcatori: 21′ Welbeck, 27′, Young, 40′ Rooney, 47′ pt Walcott 63′ Rooney, 66′ Nani, 69′ Park Ji-Sung, 73′ van Persie, 81′ Rooney (R), 90′ Young.