Il giorno in cui Andrea Dossena segnò al Real Madrid Il giorno in cui Andrea Dossena segnò al Real Madrid
Ci sono giorni difficili da dimenticare, per un calciatore: per esempio, il giorno in cui segni un gol al Real Madrid. Sono passati 11... Il giorno in cui Andrea Dossena segnò al Real Madrid

Ci sono giorni difficili da dimenticare, per un calciatore: per esempio, il giorno in cui segni un gol al Real Madrid.

Sono passati 11 anni esatti, oggi, dal 10 marzo del 2009, il giorno in cui Andrea Dossena segnò al Real Madrid, in una magica notte ad Anfield.

Ottavi di finale di Champions League, stagione 2008-09: il Liverpool ha vinto il suo girone davanti ad Atletico Madrid, Olympique Marsiglia e PSV, mentre il Real Madrid è arrivato secondo nel suo girone, dietro alla Juventus.

Il sorteggio accoppia due squadre gloriose come i Reds e i Blancos, e l’andata si gioca al Bernabeu. Dopo 82 minuti Yossi Benayoun regala la vittoria al Liverpool, rendendo infinitamente più semplice il compito della squadra di Rafa Benitez per la sfida di ritorno.

Ad Anfield, i secondi 90 minuti si trasformano in un trionfo per i beniamini della Kop. Apre le marcature Fernando Torres dopo 16′, sfruttando una topica della difesa del Real Madrid e insaccando il pallone nella porta deserta.

Dodici minuti più tardi, al 28′, arriva anche il calcio di rigore per il Liverpool, trasformato da Steven Gerrard per il 2-0. A inizio ripresa, il capitano dei Reds trova anche la doppietta personale, con un inserimento in area di rigore dei suoi.

A quel punto la partita è in ghiaccio, la qualificazione ormai decisa. E così, al minuto 83, Rafa Benitez decide di togliere dal campo Fernando Torres per concedergli la meritata standing ovation.

Al suo posto, entra in campo Andrea Dossena, arrivato in estate dall’Udinese, un ragazzo abituato a macinare chilometri, che Benitez utilizza come riserva per far rifiatare i titolari.

L’appuntamento di Dossena con la storia non si fa attendere. Sono passati 5 minuti dal suo ingresso in campo, è il minuto 88. Il Liverpool si distende in contropiede, con il Real Madrid ormai sfilacciato, rassegnato. Javier Mascherano, dalla fascia destra, mette in mezzo un pallone rasoterra in mezzo all’area.

Da dietro arriva Andrea Dossena, a tutta velocità: l’italiano si avventa sul pallone, lo colpisce, batte Casillas e corre ad esultare sotto la Kop, battendosi la mano sul petto, sullo stemma del Liverpool. È il suo primo gol con la maglia dei Reds, e non poteva esserci momento migliore per segnarlo.

Queste sono le formazioni di quel giorno:

Liverpool: Reina, Arbeloa, Skrtel, Carragher, Aurelio, Alonso (Lucas Leiva 60′), Mascherano, Kuyt, Gerrard (Spearing 74′), Babel, Torres (Dossena 83′).
Panchina: Cavalieri, Hyypia, Ngog, Kelly.

Real Madrid: Casillas, Sergio Ramos, Cannavaro (Van der Vaart 64′), Pepe, Heinze, Robben (Marcelo 46′), Lassana Diarra, Gago (Guti 77′), Sneijder, Raul, Higuain.
Panchina: Dudek, Saviola, Metzelder, Miguel Torres.