Il gioco del calcio e la legge delle probabilità Il gioco del calcio e la legge delle probabilità
In tutto il mondo, ci dicono, in ogni momento ci sono un tot di persone che nascono, muoiono, concepiscono un figlio, oppure si trovano... Il gioco del calcio e la legge delle probabilità

In tutto il mondo, ci dicono, in ogni momento ci sono un tot di persone che nascono, muoiono, concepiscono un figlio, oppure si trovano una pistola puntata addosso. A me piace pensare che in ogni istante da qualche parte nel mondo un giocatore dilettante qualsiasi stia segnando un gol straordinario. È successo a chiunque abbia giocato a calcio. In qualche occasione, forse anche una volta sola, abbiamo spedito la palla in gol da 25 metri, lasciando di sale il portiere, oppure abbiamo incornato il pallone (a occhi chiusi ovviamente) spedendolo nel sette come una fucilata. Non tutti gli sport offrono questa emozione. Quante volte può capitare, andando alla piscina comunale, che qualcuno batta il record del mondo? Eppure, per la legge delle probabilità, ogni domenica un pancione bolso che passa le giornate al pub segna un gol splendido quanto quelli dell’inarrivabile Pelé e del possente Bobby Charlton. Può accadere ovunque e se si sa aspettare abbastanza succederà praticamente dappertutto. È questo il bello del calcio: qualche momento sublime, molti episodi ridicoli, e tutto ciò che sta nel mezzo tra i due opposti.

Chris Pierson

L’essenza del calcio, il motivo che ci spinge a continuare a inseguire quel maledetto pallone anche quando oramai avremmo tutte le ragioni di questo mondo per appendere gli scarpini al chiodo, è tutta qui. Tutta in queste parole. E’ che il calcio per noi rappresenta l’imprevedibilità della vita. Una sorta di rivincita sul destino. Una continua opportunità di riscatto, un reset continuo che ogni 90 minuti riporta tutto sullo 0-0.

Anche se gli altri sono più forti, anche se noi siamo una squadretta di terza categoria e loro il Real Madrid, quando l’arbitro fischia il calcio d’inizio, siamo sempre sullo 0-0 e nessuno sa cosa diavolo succederà in quei prossimi, interminabili, 5400 secondi.

Ok, forse stiamo esagerando, e nessuna legge dei grandi numeri potrà mai impedire ai Real Madrid di questo mondo di rifilarci continui 12-0 finchè la Terra non smetterà di girare intorno al Sole. Ma, anche solo per qualche minuto, per qualche istante, il pensierino lo abbiamo fatto tutti.

Per segnare un gol, alla fine, bastano una quindicina di secondi. Nessun avversario può essere così forte da impedirci di tirare una legnata paurosa sotto al sette, in fondo quasi tutti ne siamo capaci, se la buona sorte ci viene in aiuto. Se ci vengono i cinque minuti, quasi quasi li possiamo scartare anche noi 5-6 avversari più il portiere e depositare la sfera in gol come Maradona allo stadio Azteca.

E’ questo il bello del pallone, che, ogni santa Domenica, su un campo di patate qualsiasi, qualcuno ha segnato sicuramente un gol molto più bello di quello realizzato a San Siro, all’Olimpico o al Bernabeu. E’ una questione di probabilità, non è che i gol li possano segnare solo quelli belli e lampadati.

E ogni emozione è nostra, e nessuno potrà togliercela. Perchè sarà anche bello segnare caterve di gol negli stadi più belli del mondo, ma quell’urlo che ti sale dalla pancia e che liberi dalla gola ogni volta che spingi il pallone in porta è sempre lo stesso. E il nostro è anche più vero di quello di plastica dei tanti Cristiano Ronaldo di questo mondo. Questo ve lo possiamo garantire, su questo possiamo giurare.

Valerio Nicastro
twitter: @valerionicastro

Related Posts

Il capocannoniere della Premier League 2019/20 sarà Teemu Pukki

2019-08-17 15:59:49
delinquentidelpallone

18

Lasse Schöne farà divertire i tifosi del Genoa

2019-08-16 22:58:50
delinquentidelpallone

18

Quando Cristian Pasquato segnò 6 gol con la maglia della Juve

2019-08-14 09:43:05
delinquentidelpallone

18

Le 5 maglie più brutte della stagione 2019/20

2019-08-13 13:02:21
delinquentidelpallone

18

Guardare calcio fa bene alla salute: lo dice la scienza!

2019-08-13 00:00:45
delinquentidelpallone

18

La trollata dell’Ajax per fare gli auguri a de Ligt

2019-08-12 15:12:43
delinquentidelpallone

18

Il precampionato dell’Atalanta non sta andando benissimo

2019-08-10 21:12:38
delinquentidelpallone

18

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *