Ieri tra tutte le partite in programma nel turno di Champions League, una in particolare ha catalizzato l’attenzione di tutti: stiamo parlando di Siviglia-Liverpool,...

Ieri tra tutte le partite in programma nel turno di Champions League, una in particolare ha catalizzato l’attenzione di tutti: stiamo parlando di Siviglia-Liverpool, match terminato con il risultato di 3-3.

Non è tanto il risultato in sè ad aver destato sorpresa, quanto più le modalità con cui le squadre sono pervenute a questo pareggio pirotecnico, che lascia ancora tutto aperto per quel che riguarda il discorso qualificazione nel gruppo E.

I Reds si sono portati subito avanti realizzando la rete del vantaggio già dopo 2 minuti di gioco; hanno raddoppiato al 22′ sempre sullo sviluppo di un corner battuto da Coutinho che ha trovato la spizzata di testa sul primo palo e l’uomo libero sul secondo, pronto ad insaccare in rete.

Come vi abbiamo documentato ieri sera le due reti di apertura del Liverpool sono state pressochè identiche.

La terza rete è arrivata a coronamento di un’azione personale di Manè, il cui tiro è stato respinto dal portiere e ha trovato la pronta respinta in rete da parte di Firmino.

Proprio la rete di Firmino, passata inizialmente inosservata in quanto arrivata con un banale appoggio sottomisura, è stata oggetto di discussione al termine della partita in quanto dal replay si vede chiaramente come il calciatore brasiliano depositi la palla in rete tramite un “no-look”, ovvero un tocco guardando da tutt’altra parte rispetto alla direzione del calcio.

Un gesto gratuito e considerato piuttosto oltraggioso, che ha attirato moltissime critiche non appena il video è diventato virale in rete.

Ironia della sorte, dopo un vantaggio di tre reti il Liverpool è stato raggiunto nella ripresa e la partita è terminata 3-3: una rimonta epica che ha portato alla memoria quella realizzata proprio dal Liverpool ai danni del Milan nella famosa finale di Champions League.

Attualmente la classifica del gruppo E, quando manca una giornata alla fine, vede ancora i Reds al primo posto con 9 punti, il Siviglia secondo con 8 punti e lo Spartak Mosca terzo a 6, con il Maribor ultimo e ormai fuori da tutti i giochi.