Il gesto di classe di Salah al termine della sfida con il Bournemouth Il gesto di classe di Salah al termine della sfida con il Bournemouth
Il lunch match di oggi in Premier League metteva di fronte Bournemouth e Liverpool, una sfida molto delicata ed importante per entrambe le squadre.... Il gesto di classe di Salah al termine della sfida con il Bournemouth

Il lunch match di oggi in Premier League metteva di fronte Bournemouth e Liverpool, una sfida molto delicata ed importante per entrambe le squadre.

Le Cherries sono forse una delle sorprese più grandi di questo inizio di stagione, al sesto posto in classifica, mentre il Liverpool, reduce dalla vittoria in rimonta contro il Burnley, è secondo dietro al City nonostante la miglior partenza in Premier della propria storia.

In vista del big match tra Chelsea e City, previsto alle 18.30 italiane, era fondamentale per gli uomini di Klopp non perdere punti per strada e così in effetti è stato.

I Reds hanno vinto la partita con un rotondo 4-0, in virtù della tripletta realizzata da Salah, balzato in testa alla classifica dei marcatori a pari merito con Aubameyang, e all’autorete di Cook.

A fine partita, come abbastanza scontato che fosse, l’egiziano è stato eletto Man Of The Match ma a sorpresa ha rinunciato al premio chiedendo che venisse assegnato a Milner, che proprio oggi festeggiava le 500 presenze in Premier, un traguardo notevolissimo.

Se lo merita per una carriera incredibile“, queste le parole pronunciate da Salah per tributare il compagno di squadra.

Un gesto che può sembrare di poco conto ma che dimostra tutta l’umiltà della stella del Liverpool, quest’anno un po’ criticato per il suo rendimento soprattutto nei big match dove raramente è stato decisivo.

Chissà che la tripletta realizzata oggi non serva per acquisire ulteriore fiducia e tornare quello ammirato nella passata stagione, in grado di fare la differenza in ogni partita.

Klopp può così festeggiare il momentaneo primo posto in solitaria, in attesa della partita di questa sera tra Chelsea e Manchester City.