Il Genoa è la squadra da tenere d’occhio quest’anno Il Genoa è la squadra da tenere d’occhio quest’anno
Mancano ormai poco più di due settimane all’inizio della nuova stagione di Serie A, e le squadre, che hanno completato o stanno completando i... Il Genoa è la squadra da tenere d’occhio quest’anno

Mancano ormai poco più di due settimane all’inizio della nuova stagione di Serie A, e le squadre, che hanno completato o stanno completando i loro ritiri, stanno ormai trovando una loro forma e una loro identità ben precisa, al netto ovviamente degli ultimi movimenti e delle ultime occasioni di mercato che potranno arrivare nelle prossime settimane.

Una delle squadre più attive, in questa sessione di mercato – anche se, in effetti, di solito non è che Preziosi resti propriamente immobile durante il calciomercato – è stato il Genoa.

I rossoblù, innanzitutto, hanno cambiato allenatore, sostituendo Prandelli con Aurelio Andreazzoli, reduce dalla (doppia) avventura con l’Empoli, terminata sì con la retrocessione, ma anche con tanti elogi per il buon calcio messo in mostra per buona parte del campionato.

Dal mercato sono arrivati giocatori interessantissimi: il colpo principale è stato l’acquisto di Lasse Schöne dall’Ajax, seguito a ruota da quello di Riccardo Saponara (che l’anno scorso era dall’altra parte della barricata, alla Samp). Ma sono arrivati giocatori importanti in difesa, Cristian Zapata su tutti, e in attacco, con Andrea Pinamonti pronto a salire ulteriormente di livello dopo la scorsa stagione al Frosinone. In più, è arrivato Barreca, che nonostante le ultime stagioni in ombra resta un prospetto interessantissimo, e Cassata, che a centrocampo potrebbe essere un innesto di qualità.

Andreazzoli dovrebbe schierare il suo Genoa con il 3-4-1-2. Nella scorsa stagione, ad Empoli, ha alternato difesa a 3 e difesa a 4 (senza considerare la variante della difesa a 5, visto che gli esterni avevano comunque compiti offensivi). Quest’anno, a Genova, dovrebbe partire con la difesa a 3, con Criscito insieme a Romero e Zapata. Il centrocampo dovrebbe essere a 4, con Schöne e Cassata in mezzo e Barreca e Romulo sulle fasce, mentre l’arrivo di Saponara “obbligherà” Andreazzoli a giocare con il trequartista, con Pinamonti che ha il posto fisso e Kouamé che dovrebbe essere il suo partner principale.

Il nuovo Genoa dovrebbe fare del controllo del possesso e del ritmo la sua caratteristica principale; saranno chiamati a un gran lavoro i due esterni, e come detto in questo senso la presenza di due giocatori come Romulo e Barreca dovrebbe essere decisamente importante. Dal Chievo, in ogni caso, è arrivato anche un altro esterno come Jaroszynski.

Il precampionato del Genoa è stato convincente, con vittorie importanti contro il Lione e il Bordeaux, anche se ovviamente sono indicazioni da prendere con le pinze. Di sicuro, visti i tanti volti nuovi, visti gli investimenti e visto quanto fatto l’anno scorso da Andreazzoli, il Genoa potrebbe davvero essere una delle rivelazioni del prossimo campionato di Serie A.

Valerio Nicastro
twitter: @valerionicastro