Con l’ultimo turno dell’anno, quello di giovedì scorso, anche la Serie B è andata in vacanza, e tornerà in campo a metà gennaio. In...

Con l’ultimo turno dell’anno, quello di giovedì scorso, anche la Serie B è andata in vacanza, e tornerà in campo a metà gennaio.

In fondo alla classifica, in zona retrocessione, annaspano Pro Vercelli, Ascoli e Ternana.

E se l’Ascoli ha già cambiato guida tecnica, con l’arrivo di Serse Cosmi, gli umbri della Ternana stanno affrontando un momento altrettanto difficile, con Sandro Pochesci sulla graticola.

L’istrionico tecnico della Ternana è stato messo in discussione, ma alla fine, dopo qualche esitazione, è stato confermato dalla proprietà, che ha però imposto una condizione abbastanza particolare affinché potesse restare sulla panchina della squadra.

Queste le parole del presidente Stefano Bandecchi:

“Pochesci faccia il tecnico, non lo showman o il giornalista. Deve stare focalizzato sui suoi compiti e su un lavoro che per noi è in grado di fare. Resterà sulla panchina della Ternana ma gli sarà affiancato un tutor e dovrà tenersi a distanza dai social network”. 

Pochesci sarà affiancato quindi da Lorenzo Modestino, responsabile della comunicazione della Ternana: un modo per tenere a bada anche le uscite abbastanza particolari dell’allenatore.

Embed from Getty Images

Avevano fatto discutere, per esempio, le sue parole sull’eliminazione dell’Italia dai Mondiali, o l’affermazione secondo cui non ci sarebbe stato spazio per Ibrahimovic nella Ternana, in virtù del tipo di gioco praticato dai rossoverdi, palla a terra.

A quanto pare, Pochesci ha capito e accettato la decisione: “Ho recepito il messaggio. Spesso ho sprecato energie inutilmente. Io devo concentrarmi sul campo e non vedo l’ora di tornarci”.