Il Chievo incasserà una cifra più che discreta per la retrocessione grazie al “paracadute” Il Chievo incasserà una cifra più che discreta per la retrocessione grazie al “paracadute”
Con la sconfitta di ieri contro il Napoli il Chievo è ufficialmente retrocesso in Serie B, anche se mancano ancora diverse giornate alla fine... Il Chievo incasserà una cifra più che discreta per la retrocessione grazie al “paracadute”

Con la sconfitta di ieri contro il Napoli il Chievo è ufficialmente retrocesso in Serie B, anche se mancano ancora diverse giornate alla fine del campionato.

La squadra del Presidente Campedelli, dopo 11 stagioni di fila nella massima serie, è costretta ad alzare bandiera bianca ed arrendersi all’evidenza del campo che quest’anno non ha fatto sconti, complice anche la penalizzazione in classifica che non ha certamente aiutato.

Come si suol dire in questi casi però non tutto il male viene per nuocere: come saprete infatti la Lega di Serie A (ma succede anche negli altri campionati seppur con modalità e cifre diverse) mette a disposizione una somma di denaro, il cosiddetto “paracadute”, per le squadre che retrocedono.

Tale cifra, che nelle intenzioni della Lega dovrebbe servire per rendere subito competitiva la squadra retrocessa e agevolarne la ripresa, varia in base a diversi fattori. La somma totale, da ripartire tra le 3 squadre retrocesse, è di 60 milioni ed esistono tre diverse fasce: A, B e C.

In fascia A rientrano quelle squadre neopromosse che retrocedono immediatamente, dopo 1 solo anno nella massima serie.

In fascia B sono inserite le squadre retrocesse dopo aver militato in A per due stagioni anche non consecutive nelle ultime tre.

La fascia C, quella che frutta più soldi, è destinata alle squadre che per tre stagioni, anche non consecutive, nelle ultime quattro hanno militato nella massima serie.

Il Chievo che, come ricordato, era in serie A da 11 stagioni ricade nella fascia C e potrebbe portarsi a casa circa 25 milioni di euro in base alla ripartizione.

In caso dovesse esserci un’altra squadra retrocessa appartenente alla fascia C, supponiamo l’Udinese, la quota per il Chievo sarebbe ribassata, in quanto alla squadra presente da più anni in A spetterebbe la somma maggiore.