Il Chelsea avrebbe già individuato i due possibili candidati per subentrare a Sarri Il Chelsea avrebbe già individuato i due possibili candidati per subentrare a Sarri
Le acque in casa Chelsea sono ogni giorno più agitate e, molto probabilmente, le prossime due partite saranno decisive per quel che riguarda il... Il Chelsea avrebbe già individuato i due possibili candidati per subentrare a Sarri

Le acque in casa Chelsea sono ogni giorno più agitate e, molto probabilmente, le prossime due partite saranno decisive per quel che riguarda il futuro dell’allenatore Maurizio Sarri.

Il Chelsea, nei prossimi due impegni, affronterà il Malmoe nel ritorno di Europa League (forte del vantaggio all’andata per 2-1) ma soprattutto il Manchester City nella finale di Coppa di Lega a Wembley.

La sfida contro Guardiola sarà con ogni probabilità il vero banco di prova per Sarri, dal momento che si tratta comunque di una finale per un trofeo ma soprattutto perché la società vorrà vedere una reazione dopo la batosta umiliante subita dallo stesso City in Premier League.

In caso di fallimento, stando a quanto riferiscono i giornalisti inglesi di Sky e altri media, toccherebbe a Gianfranco Zola condurre la squadra fino al termine della stagione, in attesa che venga assunto il nuovo manager.

Sarebbero già stati individuati due profili per la prossima stagione: Frank Lampard, attuale allenatore del Derby County, e Zinedine Zidane, attualmente fermo dopo l’avventura trionfale al Real Madrid.

Lampard sarebbe ovviamente un personaggio molto ben visto da giocatori e tifosi, per la sua lunga militanza nel club, ma la sua carriera da allenatore è iniziata da pochissimo ed il dubbio è che non sia ancora pronto per allenare un club che punti a vincere subito.

Diverso il discorso per Zidane che, nonostante dopo l’avventura al Real non si sia più messo in gioco, ha dimostrato di saper guidare fin da subito una squadra importante, guidandola al successo nella competizione più prestigiosa per club.

L’impressione, in ogni caso, è che la pazienza nei confronti di Sarri stia per terminare, come testimoniano le recenti esternazioni di parte della tifoseria, che potrebbero aver convinto anche la società ad avvicendare l’allenatore.