Il Beşiktaş è la squadra di culto di quest’anno Il Beşiktaş è la squadra di culto di quest’anno
Ogni anno, in giro per l’Europa e per il Mondo, ci sono squadre che diventano di culto assoluto, e che meritano di essere seguite... Il Beşiktaş è la squadra di culto di quest’anno

Ogni anno, in giro per l’Europa e per il Mondo, ci sono squadre che diventano di culto assoluto, e che meritano di essere seguite con particolare affetto e vicinanza.

Per noi, la scelta della squadra di culto da seguire con interesse, dipende anche e soprattutto dal numero di elementi particolari – diciamo così – che quella squadra decide di mettere insieme.

Ecco, quest’anno non ci si può sbagliare, nemmeno per errore: la squadra culto, quella da ammirare e quella di cui comprare la maglia, da sfoggiare al calcetto con gli amici gonfiando il petto, è sicuramente il Beşiktaş.

La base della squadra, ammirata lo scorso anno anche durante la cavalcata in Europa League (interrotta solo dalla sconfitta ai rigori contro il Lione ai quarti di finale) era già di notevole livello, sia tecnico che delinquenziale.




Ma gli acquisti dell’estate hanno di fatto trasformato il Beşiktaş nella squadra del nostro cuore.

Proprio oggi, infatti, è arrivata anche l’ufficialità dell’acquisto, dall’Inter, di Gary Medel, che potrà rinforzare centrocampo e difesa, vista la sua duttilità.

E questo è il video, strepitoso, con cui il Beşiktaş ha annunciato il cileno, video che era già stato usato per altre firme nel corso di questa estate.

A Istanbul, però, erano arrivati, quest’estate, anche gente del calibro di Pepe, in esubero dal Real Madrid, che alzeranno il tasso di idolosità della squadra. E, se Medel giocherà in difesa, non sarà bello, per gli attaccanti avversari, trovarsi di fronte alla coppia centrale Pepe-Medel…

E, poi, a rinforzare un reparto d’attacco già molto ricco, sono arrivati Jermain Lens e lo Squalo, Alvaro Negredo. Un reparto in cui, come dicevamo, già svettavano idoli come Ricardo Quaresma, Talisca e Ryan Babel.

Tutta gente da tenere d’occhio e che si aggiunge anche al nucleo turco della squadra. Cenk Tosun, Oguzhan Özyakup, Gökhan Töre, e un altro ex interista come Caner Erkin.

Insomma, noi non vediamo l’ora di ammirare all’opera il Beşiktaş, che è già diventato la squadra del nostro cuore.

Related Posts

La lezione del Frosinone

2016-05-09 09:14:41
delinquentidelpallone

1

Saliou Lassissi, una vita da dannato

2016-12-06 09:35:36
pagolo

1

Tre su tre (o di quanto ostinati sappiano essere i sogni)

2016-10-18 22:36:05
delinquentidelpallone

1

I dolori del giovane Francesco

2016-02-21 11:37:36
delinquentidelpallone

1

Alcides Ghiggia, addio nel giorno del Maracanazo

2015-07-16 23:40:12
delinquentidelpallone

1

Il gol di Hazard e la liberazione del tifoso del Chelsea

2016-02-01 16:13:40
delinquentidelpallone

1

Real Madrid: il premio ai giocatori per la Champions fa paura

2017-06-04 11:47:00
delinquentidelpallone

1

I 10 migliori giovani del calcio sudamericano

2017-03-23 12:02:04
delinquentidelpallone

1

La Guida dei Delinquenti ai Mondiali – Part 4

2014-06-13 14:01:45
delinquentidelpallone

1

I 5 motivi per cui il VAR aumenterà le polemiche

2017-08-10 10:45:55
delinquentidelpallone

1