Il Benfica ha rischiato di segnare il gol dell’anno Il Benfica ha rischiato di segnare il gol dell’anno
Se ieri sera avete dato un’occhiata ai risultati calcistici in giro per l’Europa, non vi sarà certamente sfuggito il rotondo 10-0 con cui il... Il Benfica ha rischiato di segnare il gol dell’anno

Se ieri sera avete dato un’occhiata ai risultati calcistici in giro per l’Europa, non vi sarà certamente sfuggito il rotondo 10-0 con cui il Benfica si è sbarazzato del Nacional terzultimo in classifica.

La squadra biancorossa di Lisbona ha chiuso il primo tempo sul 3-0, poi nella ripresa ha dilagato, trovando scarsa resistenza negli avversari, e chiudendo così la partita con un punteggio record.

Curiosamente, le statistiche non sono poi così clamorose, visto che il Benfica ha tirato 24 volte, di cui 14 in porta, semplicemente trovando la via della porta in 10 occasioni (compreso il rigore segnato da Pizzi).

Tirando le somme, sono andati a segno Seferovic (doppietta), Jonas (doppietta), Pizzi, Grimaldo, Joao Felix, Ferro, Ruben Dias e Rafa Silva.

Ma il gol più bello il Benfica non l’ha segnato: infatti la squadra di Bruno Lage, quando il punteggio era sul 3-0, si è resa protagonista di un’azione da manuale del calcio, con tocchi di prima e invenzioni quasi da videogioco, che però non ha trovato la via del gol.

Il Benfica poi, come detto, ha avuto occasione di rifarsi, ma nel caso in cui fossero riusciti a mettere in porta il pallone nel corso di questa azione, state pur certi che la candidatura al Premio Puskas (per il gol più bello dell’anno) sarebbe stata praticamente automatica…

Related Posts