In Grecia, quest’anno, c’è stata una sorpresa piuttosto grossa per quanto riguarda il campionato di calcio. L’anno scorso, infatti, l’AEK Atene aveva interrotto il...

In Grecia, quest’anno, c’è stata una sorpresa piuttosto grossa per quanto riguarda il campionato di calcio.

L’anno scorso, infatti, l’AEK Atene aveva interrotto il dominio delle altre squadre ateniesi, ovvero il Panathinaikos e l’Olympiakos, e anche quest’anno non è stata nessuna di loro due a vincere il titolo nazionale.

Quest’anno il titolo greco è finito a Salonicco, con il PAOK che è riuscito a superare l’Olympiakos, giunto secondo in classifica: un titolo che il PAOK non vinceva da ben 34 anni, e che è stato festeggiato a dovere.

In Grecia, come saprete, il tifo è sempre abbastanza caldo, e quelli del PAOK non si sono fatti mancare festeggiamenti pirotecnici ed esplosivi.

Questi un paio di video registrati nella giornata di festa di oggi allo stadio.

Sì, sul serio, hanno fatto le cose in grande.

Il PAOK, però, si è reso protagonista di un gesto veramente molto bello nella partita di oggi contro il Levadiakos (finita con un’ampia vittoria per 5-0).

Pochi giorni fa, il capitano della squadra, il centrocampista portoghese Vieirinha, si è rotto il crociato: ma la squadra lo ha voluto portare in panchina per la partita di oggi, e al 91′ Vieirinha è addirittura entrato in campo, lasciando le stampelle a bordocampo, per poter essere sul terreno di gioco nel momento in cui l’arbitro avrebbe fischiato la fine della partita dichiarando il PAOK campione di Grecia.

Un momento molto emozionante, che il portoghese ricorderà per sempre.