L’episodio dell’ultimo secondo, il calcio di rigore fischiato al Real Madrid, ha inevitabilmente catalizzato le attenzioni dell’universo calcistico. Dimenticati i tre gol segnati dalla...

L’episodio dell’ultimo secondo, il calcio di rigore fischiato al Real Madrid, ha inevitabilmente catalizzato le attenzioni dell’universo calcistico.

Dimenticati i tre gol segnati dalla Juventus, tutto si è ridotto, inevitabilmente, al contatto in area di rigore bianconera e al fallo fischiato a Mehdi Benatia, che ha condannato la Juventus all’incredibile eliminazione.

A rimetterci è stato anche e soprattutto Gianluigi Buffon: il capitano bianconero, furioso con l’arbitro inglese Oliver, si è fatto espellere per proteste, chiudendo probabilmente in modo tristissimo la sua carriera in Champions League.

Cristiano Ronaldo, freddissimo, ha poi trasformato il calcio di rigore decisivo che ha mandato il Real in semifinale.

E proprio il portoghese è stato protagonista di un bellissimo gesto in mixed zone: Ronaldo si è avvicinato a Buffon che stava rilasciando delle dichiarazioni, lo ha abbracciato e gli ha detto qualcosa che assomigliava molto a un “perdoname, quasi a scusarsi per quanto successo.

Ecco le immagini dell’accaduto, sigillato poi da un affettuoso saluto.

Un gesto davvero molto bello, che ha cancellato la tensione in campo e forse anche le parole, cariche di rabbia, dello stesso Buffon ai microfoni delle televisioni.

Di sicuro, di questa partita e di quelle dichiarazioni si parlerà per parecchio tempo, e un gesto del genere riporta tutto questo alla giusta dimensione, a un calcio fatto comunque di uomini che si stimano e si rispettano, dentro e fuori dal campo.