Il Basaksehir potrebbe vincere il campionato con una squadra che sembra uscita dal decennio scorso Il Basaksehir potrebbe vincere il campionato con una squadra che sembra uscita dal decennio scorso
Se ci seguite da qualche tempo avrete ormai capito come la Super Lig, ovvero il massimo campionato turco, sia uno dei nostri preferiti in... Il Basaksehir potrebbe vincere il campionato con una squadra che sembra uscita dal decennio scorso

Se ci seguite da qualche tempo avrete ormai capito come la Super Lig, ovvero il massimo campionato turco, sia uno dei nostri preferiti in assoluto.

Oltre ad essere normalmente molto equilibrato e ricco di partite ad alta tensione ci sono alcune squadre di assoluto culto, che non si possono non amare.

Negli anni passati una delle nostre preferite, di cui vi abbiamo più volte raccontato, era senza dubbio il Besiktas, che però oggi sta vivendo una difficile fase di transizione caratterizzata da notevoli difficoltà economiche.

Chi invece sta scalando le gerarchie, nel nostro cuore ma soprattutto in classifica, è l‘Istanbul Basaksehir, attualmente al primo posto con 38 punti.

La rosa del Basaksehir sembra uscita direttamente dal decennio scorso, assemblata come in un videogioco stile Fifa o Football Manager, eppure sembra funzionare alla grandissima.

Per avere un’idea della squadra basta guardare gli ultimi due acquisti del mercato di Gennaio: Robinho e Demba Ba. L’ex Manchester City e Milan, tra le altre, militava già in Turchia nel Sivasspor e aveva totalizzato in questa prima metà di stagione 8 reti.

Demba Ba, sulla cresta dell’onda ai tempi della sua militanza in Premier League, è stato prelevato dallo Shanghai Shenhua, nel campionato cinese.

Andando a vedere il resto della squadra ci sono nomi che fino a qualche anno fa, in Europa, erano tra i più in voga e venivano inseriti in ogni trattativa di mercato riguardante le grandi squadre.

Ci sono Clichy e Adebayor, ex del City proprio come Robinho che li ha appena raggiunti, poi troviamo una serie di centrocampisti i cui nomi vi faranno venire un brivido lungo la schiena: Emre Belozoglu, Eljero Elia, Arda Turan, Gokhan Inler.

Molti di questi li conosciamo benissimo o perché hanno militato nel nostro campionato, in tempi più o meno recenti (l’esperienza di Emre all’Inter, a proposito, sembra proprio appartenere ad un’altra era) o perché hanno fatto parte di squadre molti forti a livello europeo (tipo Arda Turan che abbiamo ammirato all’Atletico Madrid e successivamente, con meno fortuna, al Barcellona).

Dal 2016 inoltre nel Basaksehir trova spazio anche Stefano Napoleoni, calciatore italiano, di ruolo attaccante, classe 1986.

La porta della squadra è difesa, ormai da parecchi anni, da quell’adorabile bandito che risponde al nome di Volkan Babacan, uno dei nostri pupilli.

Una squadra che sembra assemblata in modo totalmente casuale, con giocatori che una decina di anni fa circa avrebbero dovuto spaccare il mondo e che poi, per un motivo o per l’altro, o semplicemente per l’età avanzata, hanno dovuto fare i conti con la realtà e hanno trovato ospitalità in questo club.

Al momento tutto sembra funzionare al meglio, complice anche il fatto che le dirette rivali degli anni passati (Galatasaray, Besiktas e Fenerbahce su tutte) non se la passano proprio benissimo. Staremo a vedere come proseguirà il loro cammino e continueremo a seguirli con attenzione anche in questa seconda parte di stagione.

Related Posts

Il PSG non vuole vincere la Ligue 1

2019-04-18 07:40:53
redazione

18

Frenkie de Jong potrebbe saltare la partita con la Juventus

2019-04-13 17:21:08
delinquentidelpallone

18

Diego Costa potrebbe prendere una squalifica lunghissima

2019-04-07 11:04:35
delinquentidelpallone

18

Il Chievo potrebbe entrare nella storia del calcio italiano

2019-03-31 08:55:00
delinquentidelpallone

18

Gian Piero Ventura potrebbe tornare in Serie A

2019-03-26 11:16:32
delinquentidelpallone

18

Sandro Pochesci potrebbe aver trovato una nuova squadra

2019-03-25 09:41:26
delinquentidelpallone

18