I tifosi hanno preso malissimo la decisione di spostare il giorno del derby di Genova I tifosi hanno preso malissimo la decisione di spostare il giorno del derby di Genova
Un derby, di qualsiasi città si stia parlando, è sempre una partita diversa dalle alte, sentita in modo particolare da tifosi e giocatori. Se... I tifosi hanno preso malissimo la decisione di spostare il giorno del derby di Genova

Un derby, di qualsiasi città si stia parlando, è sempre una partita diversa dalle alte, sentita in modo particolare da tifosi e giocatori.

Se poi si tratta di Genova, uno dei derby storici e sicuramente tra i più affascinanti d’Italia e d’Europa, capite bene che la questione si fa seria.

Quando ad inizio anno escono le date delle partite, qualsiasi tifoso evidenzia i giorni del derby, andata e ritorno, in quanto sono partite in cui l’atmosfera allo stadio è assolutamente incredibile.

Quest’anno il derby di ritorno era inizialmente previsto per Domenica 14 Aprile ma l’Osservatorio sulle Manifestazioni Sportive che fa capo al Ministero dell’Interno ha chiesto che venisse spostato a Lunedì 15, in quanto la domenica è prevista a Genova la Mezza Maratona.

La richiesta è stata accolta dalla Lega Calcio che proprio ieri ha diramato i calendari aggiornati con anticipi e posticipi tra i quali compare anche, lunedì 15 in serata, il derby di Genova.

Una decisione che ha mandato su tutte le furie i tifosi di entrambi gli schieramenti, che avrebbero voluto vedere la partita la domenica sera o, nella peggiore delle ipotesi, alle 15.

Sulla questione è intervenuto anche Stefano Anzalone, consigliere con delega allo Sport: “La Mezza Maratona non c’entra perché noi avevamo chiesto espressamente che il derby si giocasse o il sabato o la domenica sera. Ribadiremo all’Osservatorio la nostra contrarietà a giocare il lunedì. Piuttosto la rimettessero domenica alle ore 15.

Insomma il clima è tutt’altro che sereno e vedremo se queste proteste, formalizzate in queste ore anche da vari club di tifosi di Genoa e Sampdoria, porteranno la Lega a ravvedersi e, di conseguenza, a tornare sui propri passi.