In questi giorni, a Roma e non solo, sta facendo molto discutere la vicenda relativa a Daniele De Rossi. La società giallorossa, infatti, ha...

In questi giorni, a Roma e non solo, sta facendo molto discutere la vicenda relativa a Daniele De Rossi.

La società giallorossa, infatti, ha deciso di non rinnovare il contratto al suo capitano, lasciandolo così libero di trovarsi una nuova squadra per la prossima stagione: una decisione che ai tifosi della Roma, per usare un eufemismo, non è piaciuta per niente.

Da qualche giorno, infatti, si moltiplicano le iniziative di protesta da parte dei supporter giallorossi, dal presidio a Trigoria agli striscioni in giro per la città, e ovviamente sui social network, dove si riversa la rabbia per una scelta giudicata da molti infelice e ingrata.

A farne le spese sono stati i Boston Celtics, la squadra NBA di cui James Pallotta è socio di minoranza, i cui account social, in questi giorni, sono tempestati di messaggi polemici da parte dei tifosi della Roma, che fanno sapere, spesso senza troppi filtri, di non essere troppo soddisfatti.

Basta fare un giro sulle pagine dei Celtics, in questi giorni, per scoprire che i tantissimi commenti sotto il post non riguardano certo i playoff NBA (dove i Celtics sono stati da poco eliminati dai Milwaukee Bucks), ma sono messaggi indirizzati a Pallotta, sia in italiano che in inglese.

Immaginiamo lo spaesamento dei tifosi americani, che si sono ritrovati loro malgrado in mezzo a questa faccenda e molto probabilmente avranno dovuto cercare di capire cosa stesse succedendo.