I tifosi del PSG sono arrabbiatissimi con Neymar I tifosi del PSG sono arrabbiatissimi con Neymar
Il possibile trasferimento, anzi il possibile ritorno, di Neymar al Barcellona ha tenuto banco nelle ultime settimane di mercato ma poi alla fine la... I tifosi del PSG sono arrabbiatissimi con Neymar

Il possibile trasferimento, anzi il possibile ritorno, di Neymar al Barcellona ha tenuto banco nelle ultime settimane di mercato ma poi alla fine la trattativa non si è concretizzata, e il brasiliano è rimasto a Parigi, dove nel frattempo è arrivato Mauro Icardi.

Ma ai tifosi del PSG il comportamento di Neymar non è piaciuto tantissimo: la tifoseria organizzata ha rimproverato a Neymar il suo comportamento e la sua poca serietà, oltre allo scarso attaccamento alla maglia dimostrato in questi mesi.

E così, alla vigilia della partita con lo Strasburgo (oggi alle 17.30) si erano diffuse le voci di una contestazione, con la dirigenza del PSG che ha dovuto prima contrattare e poi vietare addirittura eventuali striscioni polemici contro il brasiliano.

In queste ore è arrivato anche il durissimo comunicato del Collectif Ultras Paris, il gruppo più numeroso e famoso di tifosi del PSG.

In termini calcistici, Neymar è uno dei più grandi giocatori della sua generazione, ma questa è tutt’altro che la cosa più importante per noi oggi.

Quello che gli rimproveriamo è di essere stato irrispettoso in diverse occasioni nei confronti del nostro club e di averlo addirittura umiliato, in alcune occasioni. Ha messo in piedi una disastrosa strategia comunicativa per provare a forzare il suo trasferimento a Barcellona, una squadra rivale a livello europeo, lasciando parlare il suo staff, tranne quando bisognava ricordare i momenti belli (il riferimento è alle interviste di Neymar in cui il brasiliano ricordava con piacere la rimonta in Champions di qualche anno prima in Barcellona-PSG, ndr)

Ora, non avendo fatto nessuna dichiarazione ufficiale, e non avendo nemmeno chiesto scusa, tornerà presto sul campo al Parco dei Principi e noi siamo legittimamente più che scettici sul vederlo giocare un’altra stagione con la nostra maglia. Il Virage Auteuil, in cui sono raggruppati i più fedeli sostenitori del club, ha il dovere di mostrargli che le sue azioni non possono essere senza conseguenze. Per questo motivo, invitiamo tutti i tifosi parigini che si sono sentiti feriti da questo comportamenti a mostrare a Neymar che non ha più il diritto di fare errori e che il cammino per la redenzione sarà molto, molto lungo. Di sicuro non abbiamo intenzione di penalizzare la squadra per un singolo giocatore“.