Brendan Rodgers, in maniera piuttosto improvvisa ed inaspettata, ha deciso di accettare l’offerta del Leicester per sostituire Claude Puel, esonerato per gli scarsi risultati...

Brendan Rodgers, in maniera piuttosto improvvisa ed inaspettata, ha deciso di accettare l’offerta del Leicester per sostituire Claude Puel, esonerato per gli scarsi risultati sino a qui ottenuti alla guida delle Foxes.

Attualmente il Leicester è all’11° posto in classifica ma la dirigenza si aspettava di più in termini di gioco e risultati, per questo l’allenatore francese, già in bilico da qualche tempo, è stato ufficialmente esonerato.

Al suo posto, come detto, arriva Brendan Rodgers, la cui ultima esperienza in Premier League era quella alla guida del Liverpool, terminata nel 2015.

Da allenatore dei Reds, Rodgers arrivò ad un passo dalla vittoria di una storica Premier, nella stagione 2013-2014, quando la famosa scivolata di Gerrard mandò in frantumi le speranze di gloria del Liverpool.

Dopo l’esperienza in Inghilterra l’allenatore è andato in Scozia, al Celtic, squadra che tuttora stava guidando comodamente in testa alla classifica, prima di questo fulmine a ciel sereno, accolto molto male dai tifosi.

Ieri il Celtic giocava in trasferta contro l’Hearts ed era la prima partita da quando è stata ufficializzata la notizia del passaggio dell’allenatore al Leicester.

I tifosi, come prevedibile, hanno voluto esprimere il proprio dissenso nei confronti della scelta dell’allenatore attraverso uno striscione dai toni molto duri:

Hai barattato l’immortalità per la mediocrità, non sarai mai un Celtic ma sempre un imbroglione

Come potete vedere la scelta di andare in una squadra che non si sta giocando nulla, per lasciarne una che sta vincendo il campionato non è stata presa bene ed i tifosi non hanno fatto nulla per nascondere il proprio malumore.

La partita, per la cronaca, è stata vinta dal Celtic per 1-2 grazie ad una rete arrivata praticamente a tempo scaduto, a testimonianza del carattere di una squadra che non molla mai.