Apriamo un nuovo spazio sul nostro sito, uno spazio in cui discutere insieme a voi delle tematiche dell’attualità calcistica e in cui esercitare, di...

Apriamo un nuovo spazio sul nostro sito, uno spazio in cui discutere insieme a voi delle tematiche dell’attualità calcistica e in cui esercitare, di tanto in tanto, un po’ di democrazia, visto che non è che in giro ce ne sia poi così tanta.

Discuteremo dei temi legati a quanto succede in campo, e metteremo in piedi sondaggi sui quali potrete allegramente scannarvi pur di far valere la vostra opinione. Approfittiamo della pausa nazionali per parlare di Serie A, e dei 10 calciatori che più hanno deluso in questo avvio. Si, potete tirare in mezzo anche le questioni di Fantacalcio, che male non fa. Ne abbiamo selezionati 10, nei commenti sul post di Facebook siete comunque liberi di farci sapere se avevate in mente altre proposte.

Ecco i 10 calciatori che per noi hanno maggiormente deluso in questo avvio di campionato. A fondo articolo trovate il sondaggio per dire la vostra.

Paul Pogba

Il Polpo Paul sembra aver perso brillantezza. E’ diventato macchinoso e preferisce spesso la giocata ad effetto a quella concreta. E’ lui uno dei giocatori più deludenti di questo avvio di campionato? Riuscirà a tornare ai livelli stratosferici cui ci aveva abituato?

Edin Dzeko

Alla fine, tutto sommato, forse i tifosi giallorossi dal corazziere bosniaco si aspettavano qualcosa in più. Vero è che il turnover di Garcia e l’infortunio l’hanno un po’ frenato, ma magari era legittimo attendersi qualcosina in più di un gol (seppur pesante, contro la Juve) in sei partite. Anche perchè al Fantacalcio avrete venduto vostra madre per accaparrarvelo.

Alessio Romagnoli

Arrivato come il salvatore della patria, forse più che altro per la valutazione astronomica e per la cifra che il Milan ha dovuto spendere per lui, il buon difensore sta raccogliendo poco. Anzi, qualcuno già ingiuria il cielo per i milionazzi spesi. Però, forse, conviene aver pazienza. Intanto, però, Romagnoli è sicuramente uno dei flop di questo avvio di campionato.

Geoffrey Kondogbia

Sono lontani i tempi in cui i tifosi interisti si bullavano con i cugini rossoneri per lo sgarbo e per aver portato a casa il centrocampista francese battendo la concorrenza proprio del Milan. Oggi, Kondogbia ha finora deluso, e, se non si riesce a dare una mossa, i milanisti potrebbero invece festeggiare lo scampato pericolo.

Mattia Destro

Arrivato a Bologna come salvatore della patria, doveva essere il bomber che avrebbe traghettato la squadra rossoblu alla salvezza. E invece, fin qui, Mattia Destro, nel disastro generale della compagine felsinea, ha recitato il ruolo della comparsa. Anzi, più che altro, dello scomparso.

Mirko Valdifiori

Maurizio Sarri aveva chiesto di poter portare con sè, nella sua nuova avventura a Napoli, anche il regista che aveva fatto le fortune del suo magico Empoli. Valdifiori però ha faticato tantissimo, ed è stato scalzato nelle gerarchie degli azzurri da Jorginho e Allan. Certo, non ci si aspettavano fuochi d’artificio dal regista, ma qualcosa di meglio sicuramente si.

Goran Pandev

Il suo ritorno in Italia, al Genoa, aveva fatto ipotizzare che si sarebbero potuti rivivere i fasti di un tempo. Invece, forse, l’attaccante macedone è giunto quasi al crepuscolo della sua carriera. Gasperini ormai preferisce mettere in campo tutto il resto della rosa tranne che lui. Chissà se Goran saprà riprendersi nella seconda parte di stagione o se rimarrà una delusione costante.

Luiz Adriano

Altro grande acquisto del mercato estivo del Milan, altro desaparecido. Dopo un buon avvio, con l’arrivo di Marione Balotelli è stato prima accantonato, poi non è comunque riuscito a fornire prestazioni all’altezza della fama con cui era sbarcato a Milano. E non ha nemmeno delinquito un pochino, per cui siamo delusi pure noi.

Hernanes

Se cerchi per tutta l’estate un trequartista di alto livello, per poi prendere all’ultimo minuto Hernanes e infine piazzarlo davanti alla difesa, forse un po’ te la sei andata a cercare. Il Profeta finora vaga disperato per il campo, e ha già fatto tirare un buon numero di maledizioni ai tifosi della Vecchia Signora.

Felipe Anderson

Ok, è in ripresa e nelle ultime giornate sta andando un pochino meglio rispetto alle prime, in cui sembrava un fantasma. Da Felipe Anderson però, visto soprattutto lo straordinario finale di campionato dell’anno scorso, ci saremmo comunque aspettati qualcosina di meglio.