I Mondiali di Russia 2018 sono ormai sempre più vicini, e anche se la nostra Nazionale non sarà impegnata nella rassegna iridata, siamo certi...

I Mondiali di Russia 2018 sono ormai sempre più vicini, e anche se la nostra Nazionale non sarà impegnata nella rassegna iridata, siamo certi che sarà una manifestazione che seguiremo come sempre con grandissimo interesse e che offrirà grandissimi spunti.

Per qualcuno, però, il Mondiale è sfumato proprio in questi giorni.

A quasi due mesi dall’inizio di Russia 2018, infatti, è stato esonerato il primo allenatore di una delle trentadue squadre partecipanti.

L’allenatore bosniaco Vehad Halilhodzic è stato infatti esonerato dal Giappone, dopo le due deludenti amichevoli della squadra nipponica.

Nell’ultima sosta, infatti, il Giappone ha pareggiato 1-1 con il Mali ed è stato sconfitto per 2-1 dall’Ucraina, due squadre che non parteciperanno nemmeno al prossimo Mondiale: due partite che hanno suggerito alla federazione calcistica giapponese di correre immediatamente ai ripari e ad affidare, momentaneamente, la squadra al tecnico federale Akira Nishino.

Halilhodzic si era reso protagonista, nel 2014, del buon Mondiale dell’Algeria, arrivata agli ottavi di finale e sconfitta solamente ai supplementari dalla fortissima Germania.

La maglia del Giappone per i Mondiali potrebbe essere qualcosa di magnifico

Il Giappone, a Russia 2018, sarà inserito nel girone H insieme a Polonia, Colombia e Senegal, un raggruppamento che, probabilmente, potrebbe anche regalare qualche sorpresa: vedremo se sarà proprio la nazionale giapponese una di quelle o se il cambio di commissario tecnico non porterà effetti significativi.

Puoi leggere anche:

Tutti gli stadi dei Mondiali 2018

I gironi di Russia 2018