Non è un bellissimo momento per Karim Benzema: il centravanti del Real Madrid, infatti, rischia di perdere la possibilità di disputare gli Europei di...

Non è un bellissimo momento per Karim Benzema: il centravanti del Real Madrid, infatti, rischia di perdere la possibilità di disputare gli Europei di quest’estate con la nazionale francese per via della vicenda, che ancora non è stata chiarita del tutto, del ricatto del video a luci rosse ai danni di Mathieu Valbuena.

Ma, siccome i guai non vengono mai da soli, in questi giorni in Francia è venuta fuori un’altra storia strana che coinvolge Benzema. Una storia di amicizie e partnership in affari non proprio limpidissime, diciamo così.

Il quotidiano francese Libération, infatti, ha pubblicato un’inchiesta che vede Karim protagonista, ma non in senso positivo. Benzema, secondo quanto pubblicato, sarebbe coinvolto in un’inchiesta che vede indagati un suo socio in affari in un ristorante. Ecco, questo socio, nella vita, si dedica come attività collaterale anche al commercio di droga…

Benzema non è indagato, e sarebbe stato ascoltato dagli inquirenti solo come persona informata sui fatti, al momento. L’attaccante avrebbe comprato un ristorante a un passo dai campi Elisi insieme a questo individuo, indagato per riciclaggio di denaro sporco legato al traffico di droga. Affare che non si è rivelato, tra l’altro, proficuo: il ristorante è stato chiuso dopo un anno circa, con perdite per un paio di milioni di euro.

Ok, questa volta, magari, Benzema non c’entra nulla. Certo è che associare il proprio nome a certi personaggi e certi giri loschi, quando già sei sulla cresta dell’onda per storie non proprio edificanti, non è proprio il massimo della vita…Povero Karim.