Dopo il cartellino giallo rimediato nell’ultimo match di campionato contro il Crystal Palace, salterà il match del boxing day contro il Bournemouth, ma Diego...

Dopo il cartellino giallo rimediato nell’ultimo match di campionato contro il Crystal Palace, salterà il match del boxing day contro il Bournemouth, ma Diego Costa rimane uno dei grandi protagonisti della fin qui straordinaria stagione del Chelsea di Antonio Conte.

Intervistato da Sport Tv, l’attaccante brasiliano (e spagnolo di passaporto) del Chelsea è anche tornato sul suo passato a Madrid, quando con la maglia dell’Atletico Madrid, sotto la guida di Diego Pablo Simeone, dava battaglia ai rivali cittadini del Real. E proprio del Real è tornato a parlare, quando gli è stato chiesto quali fossero i giocatori contro cui ama giocare, quelli con cui proprio gli piace fare a botte quando è in campo.

Amavo le partite contro il Real Madrid, amavo la possibilità di poter affrontare Pepe e Sergio Ramos. Era una bella battaglia, c’erano sempre problemi e volavano scintille.” Queste le dichiarazioni di Diego Costa, che ha poi aggiunto: “Sono sicuro che anche loro ci amassero, per le stesse ragioni

Scendevamo in campo sapendo che sarebbero state partite intense, ma la cosa importante era che c’era lealtà. Loro entravano duro, io facevo lo stesso, ma senza mai essere sleali. Nelle partite contro di loro c’era sempre qualche scontro: qualche insulto, qualche calcio. Ma alla fine della partita ci salutavamo sempre senza problemi.

Poi, una chiusura sul fatto che ora lui e Sergio Ramos sono anche compagni di nazionale…

“Ora, con Sergio Ramos siamo compagni di nazionale, e scherziamo sempre sul fatto che non possiamo più battagliare come ai vecchi tempi”