Tornano gli anticipi del sabato ad un orario decente, tornano i nostri consigli (assolutamente non richiesti) per schierare la vostra miglior formazione possibile al...

Tornano gli anticipi del sabato ad un orario decente, tornano i nostri consigli (assolutamente non richiesti) per schierare la vostra miglior formazione possibile al Fantacalcio. Tornano soprattutto le vostre minacce quando vi rendete conto che, ancora una volta, vi abbiamo consigliato di lasciare in panchina una mezza dozzina di gol.

Giocatori da schierare

Partiamo con i giocatori caldamente consigliati: in porta, questa settimana, potete puntare forte su Sorrentino del Palermo. Se dovessero dare un punto bonus per ogni insulto tirato ai compagni della difesa dopo una vaccata della linea difensiva, vincereste il Fantacalcio a febbraio, ma per questa settimana dovrete accontentarvi di grandi parate, salvataggi miracolosi e forse pure un rigore parato.

In difesa, invece, qualche nome da seguire: il Bisevac visto giovedì in Coppa Italia contro la Juventus ci ha esaltato parecchio. Lotito deve avere una predilezione per i centrali randellatori, visti i suoi recenti acquisti. In ogni caso, puntiamo forte su Bisevac che magari inzucca anche un pallone in rete di rapina. Bene anche Facundone Roncaglia, che dovrebbe ritrovarsi contro un Torino stanco. Anche puntare su Mariolone Oikonomou non è una scelta sbagliata, proprio per niente.

A centrocampo, se volete provare il colpaccio a sorpresa, di quelli di cui bullarsi fino al 2020, c’è solo un nome su cui puntare: Yussif Raman Chibsah, che con una mina al volo da 30 metri vi farà cominciare il weekend con il sorriso. Altri soggetti da attenzionare, in termini positivi, Zielinski e Vainqueur. Si, se vi state chiedendo per quale diamine di motivo al mondo Vainqueur sia dato titolare, siete in ottima compagnia.

Passiamo all’attacco, che è sempre quello che vi fa tirare le migliori ingiurie: il tridente da sogno di questa settimana è composto da Marione Mandzukic, che contro la Roma vedrà rosso come i migliori tori e farà scintille; da Alessandro Matri, in cerca di rivincite e pronto a pucciarla come fa con la Nargi; da Gonzalo Higuain, che tanto per cambiare, farà minimo tripletta.

Giocatori da evitare

Passiamo adesso a quei calciatori che, a nostro modesto parere, non dovreste schierare nemmeno sotto tortura, e che invece, puntualmente, sfidando la sorte, butterete in campo.

In porta, da evitare il granata Salvador Ichazo. L’uruguaiano ha rubato ormai il posto a Padelli (direte voi: graziarcà) ma tra i pali non rappresenta poi questa grandissima sicurezza. A noi piace parecchio per le sue uscite criminali con il ginocchio puntato alla gola degli avversari, ma quello ad arbitri e pagellisti potrebbe piacere molto meno. Altro numero uno da evitare? Gigio Donnarumma: prima o poi la farà una paperona.

Andiamo ad analizzare la situazione in difesa, che, come sempre, è abbastanza tragica. Ansaldi è da tenere fuori ad ogni costo, a meno che non vogliate piangere un cartellino rosso già dopo 20 minuti. Occhio anche a Giorgio Chiellini: domani sera finirà la partita con il turbante e con 7-8 ammonizioni rimediate. Non chiedeteci come sarà possibile, ma succederà.

A centrocampo, sono da evitare, senza dubbi e discussioni, Cataldi e Parolo: i due randelli del centrocampo della Lazio, senza Biglia a menare le danze, meneranno e basta, e vi faranno perdere tanti di quei punti che Iddio solo sa. Altro sconsiderato da tenere assolutamente fuori è Jajalo. Per nessun motivo al mondo, capito?

Concludiamo con gli attaccanti che non faranno gol nemmeno a pagarli: Carlos Bacca si fermerà, andando a sbattere contro la muraglia di Barba e Tonelli, che gli faranno barba e capelli a suon di randellate. Invece Maurone Icardi, stremato dal 10-0-0 del Carpi si toglierà la vita in preda alla depressione di essere costantemente circondato da almeno 8 difensori.