Finalmente, dopo la tremenda sosta, ritorna il campionato di Serie A. E ritorna, ovviamente, anche il dramma del vostro Fantacalcio. Non è ancora tempo...

Finalmente, dopo la tremenda sosta, ritorna il campionato di Serie A. E ritorna, ovviamente, anche il dramma del vostro Fantacalcio. Non è ancora tempo di mercato, quindi non avete potuto rinforzare le vostre rose, che fanno schifo esattamente come prima di Natale.

Però, perlomeno, fare la formazione senza commettere errori potrebbe essere un valido aiuto per ricominciare il 2016 alla grande, magari sfangando un 66 che possa portare 3 punti nella calza della Befana.

Andiamo quindi a vedere i giocatori da schierare e i giocatori da evitare in questo turno di Fantacalcio

GIOCATORI DA SCHIERARE

Per cominciare il 2016 alla grandissima, è di fondamentale importanza azzeccare la scelta del portiere. E per questo turno ve ne consigliamo ben due che, secondo noi, potrebbero portare dei punti utili alla vostra causa. Stiamo parlando del buon Karnezis, che in casa contro l’Atalanta dovrebbe portare a casa la pellaccia, proprio come piace a Colantuono, e dell’integerrimo Berisha. Almeno contro il Carpi l’albanese non dovrebbe combinare guai grossi.

In difesa, tenderemmo a fidarci di Koulibaly. Non lo avremmo mai detto, ma il gigante del Napoli sta facendo una stagione strepitosa. E nel posticipo di domani potrebbe regalarvi addirittura la gioia del gol, in mischia. E non di testa, né di piede. Altro nome da segnare sul vostro taccuino, tra i difensori, quello di Andelkovic. Se lo avete comprato, meritate ogni fortuna. Altrimenti, Mario Rui dovrebbe fare al caso vostro, con quel baffetto da campione.

A centrocampo potete invece puntare serenamente su Jack Bonaventura: ci sentiamo che la Befana gli porterà in dono un eurogol da centrocampo, di quelli da raccontare ai nipotini. Altri due nomi belli caldi caldi, in questo gelido inverno, sono Radovanovic e Laribi. In due faranno scoppiare l’idolometro di questa settimana con prestazioni memorabili.

Infine, passiamo all’attacco. Come ogni settimana, saranno tre gli uomini su cui vi inviteremo a puntare. Il primo è senza ombra di dubbio il Gallo Belotti. Il 2016 sarà il suo anno, poi, in coppia con Quagliarella il pollaio granata potrebbe dare soddisfazioni al San Paolo. Gli altri due prodi? (Non Romano…) Scegliamo Alvaro Morata, che finalmente comincerà a ripagare il rene che avete speso per acquistarlo, e Alessandro Matri, che la puccerà di rapina. Sicuro.

GIOCATORI DA EVITARE

Come sempre, però, c’è anche l’altra faccia della medaglia. Riconoscere ed identificare quegli sciagurati che hanno tutta l’intenzione di rovinarvi la giornata fantacalcistica. Quelli che prenderanno dal 4 al 4,5 e vi faranno tirare in causa parecchie divinità, anche quelle egizie o mesopotamiche. Andiamo a scoprire i giocatori da evitare in questo turno.

In porta, occhio a non fidarvi troppo di Gigi Buffon. Lo scherzetto del Verona potrebbe essere dietro l’angolo, per cominciare il 2016 a suon di bestemmie belle forti. Anche Szczesny, dopo avervi fatto credere di essere un portiere vero, proprio come tutti gli altri, potrebbe regalare papere a volontà e farvi pentire di essere nati.

In difesa, tenderemmo ad evitare tutti, ma proprio tutti, i difensori che sono impegnati nel derby della Lanterna di  Genova: finirà a schiaffi, calci ed arresti, per cui i gialli e rossi dovrebbero sprecarvi. Dobbiamo fare i nomi? Ok, li facciamo: Silvestre, Burdisso, De Maio, Zukanovic: questi la partita non la finiscono nemmeno se arriva l’amnistia di Mattarella.

A centrocampo, oltre a Fernando della Samp (figuratevi se si fa scappare la possibilità di randellare d’autore in un derby) ci sono altri nomi cui prestare la massima attenzione: Cofie non lo schiereremmo nemmeno sotto tortura. Stesso discorso per Jajalo, che, in coppia con il compare Chochev, racimolerà un otto. Di coppia.

Attaccanti? Evitate Iago Falque, non ci provate nemmeno. No, davvero, state facendo una follia. Ok, noi ve l’abbiamo detto. E poi, quel Thereau proprio non ci convince. Se segna, smettiamo di seguire il calcio. PROMESSO.