Dodicesima giornata di serie A che promette scintille, con un derby di Roma ad alta tensione sul filo dell’equilibrio. Ma a voi di tutto...

Dodicesima giornata di serie A che promette scintille, con un derby di Roma ad alta tensione sul filo dell’equilibrio. Ma a voi di tutto ciò probabilmente non importa granchè.

A voi, più di tutto, importa fare una formazione decente per il vostro Fantacalcio, mettere in campo quel giocatore che segnerà e lasciare in panchina il balordo che prenderà 4.5 sbagliando un rigore e tre gol a porta vuota.

Per questo ci siamo noi, che vi veniamo incontro regalandovi i nostri abituali consigli su chi schierare e chi evitare in questa balorda giornata.

I GIOCATORI DA SCHIERARE

Per questa giornata, in porta ci sentiamo di segnalarvi un nome a sorpresa: è quello di Leali del Frosinone. Il Genoa in trasferta non è squadra da battaglia, e in casa la truppa di Stellone potrebbe attrezzare una bella minestrina indigesta per i rossoblu di Gasperini. Qualche miracolo del buon Leali potrebbe anche salvare la baracca. Rischiatelo.

Alternative tra i pali? Sorrentino e Consigli, che per insufficicenza offensiva dei rispettivi avversari potrebbero avere vita facile in questo turno di campionato.

In difesa, un nome consigliato caldamente dai vostri amici delinquenti è quello di schierare al centro del vostro reparto arretrato il vichingo Helander, che contro il Bologna potrebbe spadroneggiare e farsi beffe di tutti gli attaccanti avversari. Altre scelte più che intelligenti potrebbero essere l’avvocato Willy Stendardo (incornata decisiva al 97′ e codice penale mandato a donne di facili costume) e Santiago Gentiletti, che nel derby potrebbe (dovrebbe) sicuramente esaltarsi e comandarsela da numero uno. E poi con Mauricio al fianco ti vien voglia di vivere, proprio.

Centrocampo: non si può prescindere da Kurtic. Dopo le lodi sperticate ricevute dal Milan nelle ultime settimane, la tragedia e il tracollo interno contro l’Atalanta non sono nemmeno quotati. E il buon Jasmin potrebbe pure regalarvi un gollettino in una serata da campione. Altre opzioni? Ci sentiamo che domani, a ora di pranzo, si sblocca Kondogbia con una staffilata dai 50 metri. E ci sentiamo che, per solidarietà, Hernanes farà doppietta ed esulterà mostrandovi le chiappe.

In avanti, tanti gli uomini su cui puntare, ma noi ne abbiamo scelti solo tre per voi, un tridente da paura con il quale saremmo pronti a sfidare il mondo: Defrel, Thereau, Pazzini. Dovessimo spiegarvi razionalmente questa scelta, potremmo scapocciare. Per cui, tenete buona la nostra intuizione della quale non dobbiamo rendervi conto. Metteteli dentro, tacete, ringraziateci lunedi.

I GIOCATORI DA EVITARE

Bene, ora possiamo passare alla parte più divertente del sabato. Quella in cui tirate giù tutti i santi dal calendario perchè i vostri giocatori sono tutti, ma proprio tutti, nella colonna dei giocatori da evitare.

In porta da evitare, per par condicio, tutti e due i portieri coinvolti nel derby: a parte che entrambi potrebbero prendersi gialli e rossi come se piovesse, la papera per la tensione è sempre dietro l’angolo. Per cui Szczesny e Marchetti assolutamente no. Non si accettano compromessi. Un altro che non schiereremmo mai, nemmeno sotto tortura, è Padelli. Non oggi, non domani. Sempre.

In difesa, tanti i nomi che sconsigliamo. Anche se come sempre farete di testa vostra e li schiererete lo stesso. Nel Milan, dopo il gol realizzato settimana scorsa, dovrebbe tornare titolare Philippone Mexes. Per carità, non fatevi abbindolare, figlioli, lasciatelo in panchina che sta bene dove sta. Altri due da evitare sono Marione Rui, che sentiamo essere in odore di perdere le staffe e Ansaldi, che sentiamo essere in odore di mandato di cattura internazionale.

A centrocampo l’uomo dal quale dovreste stare in guardia più di tutti gli altri ha un nome e un cognome: Radja Nainggolan. Non dobbiamo spiegarvi perchè, si gioca il derby e il nostro eroe ci terrà sicuramente a lasciare un ricordino a qualcuno o a portarsene a casa uno. Quindi, occhio. Altri soggetti pericolosi per questa dodicesima giornata? Magnanelli e Vecino. Se potete, evitate.

Passiamo all’attacco: dopo il kebab del venerdi notte, abbiamo sognato Eder che, a tu per tu con Tatarusanu, sbagliava 7 goal in fila. Quindi, se volete credere al nostro subconscio, lasciate fuori il ragazzo. Altri due che in questa becera giornata non metteremmo mai, sono Matos (che vorrà vendicarsi del pestone di domenica scorsa pestando il primo che gli capita a tiro) e Maxi Lopez. La sfida con Icardi non lo lascia mai totalmente tranquillo.