Non avete ancora finito di smadonnare Mattia Destro per aver tirato il pallone addosso ad Handanovic, non vi siete ancora spiegati per quale motivo...

Non avete ancora finito di smadonnare Mattia Destro per aver tirato il pallone addosso ad Handanovic, non vi siete ancora spiegati per quale motivo al mondo avete deciso di schierare Padelli in porta nel turno infrasettimanale.

Eppure tra poche ore è già tempo di fare nuovamente la formazione del Fantacalcio, questa terribile ma stupenda malattia che corrode le nostre esistenze. E, come ogni settimana, siamo qui a farvi da guida nella scelta delle probabili formazioni da schierare per questa undicesima giornata di campionato che si preannuncia abbastanza combattuta, con un sabato che potrebbe già finire in tragedia.

Bando alle ciance, e andiamo a scoprire i giocatori da schierare e quelli da evitare assolutamente per questa settimana.

I giocatori da schierare

Per la porta, quest’oggi, un solo nome: Ciprian Tatarusanu, il padrone dell’Universo. La Fiorentina affronta in casa un Frosinone che mercoledì ha sconfitto il Carpi e si è portato a casa 3 preziosissimi punti. Quindi Stellone avrà sicuramente preparato una partita che prevede la fucilazione immediata per chiunque, tra i giocatori ciociari, proverà a oltrepassare la metà campo. Quindi, via col rumeno in porta e sicurezza della porta inviolata.

In difesa occhio assolutamente a Kamillone Glik, che nel derby si esalta e non poco. Dimenticate l’interventaccio su Giaccherini di qualche anno fa. No, oggi il capitano del Torino si esalterà a suon di 7,5 in pagella e gol decisivo su calcio d’angolo. Giusto per dare un altro dispiacere al derelitto Allegri. Che tanto allegro di sti tempi non ci pare. Altre plausibili possibilità sono Gagliolo, Rossettini e Gamberini. Avete bisogno di un motivo per schierarli? Un attimo, lo andiamo a cercare e poi vi citofoniamo. Voi, nel frattempo, metteteli.

A centrocampo il nome caldo è quello di Radja Nainggolan. Il belga della Roma nei big match si esalta, è un combattente. Per cui stasera a San Siro il padrone sarà assolutamente lui. Filtro in mezzo al campo, assistman, magari pure un siluro vincente dei suoi. Se andate con il Ninja non sbagliate mai. Anche perchè sempre meglio con lui che contro di lui. Altri due nomi bollenti, che ci sentiamo di consigliarvi: Lucas Biglia piazzerà un’altra punizione vincente sfruttando qualche incertezza di Donnarumma, mentre se siete in cerca di sorprese, puntate, senza indugio, sul buon Hiljemark del Palermo. Il vichingo allieterà il vostro lunedi sera con una pennellata d’autore.

In attacco, tenetevi forte. SI SBLOCCA MATTIA DESTRO. Ogni altro ulteriore consiglio ci pare superfluo. Sarà il grande giorno, potremo abbracciarci e fare festa tutti insieme, grazie alla nuova linfa vitale portata da Roberto Donadoni a Bologna. Se proprio ci costringete a fare altri due nomi (ma ricordatevi che i nomi li fanno gli infami) vi diciamo Gakpè e Floro Flores. Volete sapere perchè? Boh, ci avete costretto, noi mica volevamo.

I giocatori da evitare

Passiamo, come sempre, al compito più ingrato del nostro weekend, quello di convincervi a non schierare nella vostra formazione i campioni che avete pagato fior di milioni nelle vostre belle aste di inizio anno.

C’è una partita in particolare della quale è meglio evitare di schierare i portieri: stiamo ovviamente parlando di Carpi-Verona. Da una parte Belec, dall’altra Rafael. L’unico commento possibile è MADONNA MIA. Se quei due ne escono con meno di due papere a testa, è un vero e proprio trionfi, amici cari. Anche Leali contro la Fiorentina non lo vediamo proprio benissimo, ma se lo mettete siete talmente tanto autolesionisti che magari vi piace pure.

Nel reparto arretrato, di difensori da evitare ce ne sarebbero parecchi. Come al solito, ve ne segnaliamo qualcuno: innanzitutto, se ci tenete all’integrità del mobilio del vostro appartamento, tenete fuori Miranda e Murillo. Stasera, contro le frecce dell’attacco della Roma, non è che li vediamo così bene. E non c’è nemmeno Felipone Melo a fare filtro a centrocampo, per cui la situazione potrebbe essere più tragica del previsto. Altro nome dal quale meglio stare lontani è quello di Moisander. Abbiamo avuto precise indicazioni dalla malavita asiatica, non chiedeteci altro.

A centrocampo probabilmente meglio evitare Montolivo, che con l’inverno alle porte potrebbe decidere di andare in letargo e chiudersi dentro il suo comodissimo guscio. Anche il compagno di reparto Kucka non lo vediamo alla grandissima, ma quello perchè si farà cacciare prendendo questioni con Mauricio o Gentiletti. Il regolamento di conti è dietro l’angolo. Un altro che scapoccia e che si fa cacciare è Paredes dell’Empoli, che fin qui è stato pure fin troppo tranquillo.

I bidoni della settimana, che non vi porteranno punti ma solo malus, ingiurie e maledizioni, sono parecchi. Innanzitutto assolutamente NO a Marione Mandzukic. Quale migliore occasione del derby per sverginarsi e prendere il primo cartellino rosso in maglia Juve? No, nessuna. Pinilla è nella classica giornata in cui sbaglierà un rigore e prenderà 3 traverse in rovesciata: LASCIARE. Infine, ci sentiamo che Babacar non prenderà più di 4.5. Fidatevi.