Il turno infrasettimanale è il peggior nemico di qualsiasi fantallenatore italiano. Le squadre fanno rifiatare i loro giocatori migliori per risparmiarli in vista dei...

Il turno infrasettimanale è il peggior nemico di qualsiasi fantallenatore italiano. Le squadre fanno rifiatare i loro giocatori migliori per risparmiarli in vista dei tanti impegni ravvicinati, le formazioni non si conoscono fino a pochi minuti dall’inizio e tu sei invece costretta a farla dal martedi perchè c’è il maledettissimo anticipo.

E alla fine il succo della questione è che ti ritrovi a giocare in 9 oppure a lasciare in panchina qualche tripletta che ti avrebbe fatto facilmente vincere la partita. Proviamo a orientarci nella giungla del turno infrasettimanale con i nostri consigli: giocatori da schierare, da evitare e probabili sorprese. Via con i consigli dei delinquenti per la decima giornata di Serie A.

I giocatori da schierare

Partiamo dalle certezze. Trovare un portiere sicuro e affidabile, di questi tempi, è un po’ un’utopia. In questo turno infrasettimanale ci sentiamo di consigliarvi di mettere dentro Szczesny: l’Udinese quasi sicuramente arriverà a Roma, in casa della capolista, con tutta l’intenzione di fare una partita di contenimento, e i pericoli per la porta del polacco dovrebbero essere veramente in numero esiguo.

D’altronde Colantuono fa giocare i suoi arroccati in difesa pure in casa contro il Frosinone, quindi che vi aspettate? Unico problema: Szczesny la vaccata ce l’ha in canna quasi sempre. Però tocca rischiare.

In difesa bisogna tirare il dado e sperare che vada tutto bene. Tra i possibili colpacci a sorpresa ci sentiamo di segnalarvi l’avvocato Willy Stendardo: con la squalifica di Toloi tornerà in mezzo alla difesa a far coppia con Paletta. Non è escluso possa regalarvi anche un golletto di testa su un bel calcio d’angolo. Altri nomi caldi? Cesarone Bovo contro il Genoa oppure Leo Bonucci contro il Sassuolo. Partita difficile, ma la sapiente regia di Bonnie potrebbe regalare anche un paio di assist alla Pirlo.

Per il centrocampo abbiamo in serbo un paio di colpi da paura: Radovanovic e Bosko Jankovic. Altrimenti, se non vi fidate, potete sempre puntare su Fedele del Carpi. Lo scontro salvezza del Matusa (che peccato che sia insieme ad altre 100 partite: avrebbe meritato una cornice più prestigiosa tipo una domenica alle 12.30, concordate?) sarà deciso da un gol soltanto, un gol sporco, di stinco, in mischia. E Fedele è uno dei candidati più autorevoli a segnarlo, quel gol. Ah, le probabili formazioni danno titolare Francelino Matuzalem: vedete voi…

In attacco, bisogna cercare di districarsi tra le pieghe del turnover. A questo punto, decidiamo di consigliarvi il buon Paloschi che sicuramente metterà a segno il più classico dei gol dell’ex contro il Milan. In alternativa, se proprio siete disperati, potete puntare sulla rinascita di Mattia Destro, che potrebbe scegliere una vittima prestigiosa come l’Inter per sbloccarsi, finalmente.

I giocatori da evitare

Ecco, nel turno infrasettimanale di giocatori da evitare, a voler essere del tutto onesti, ce ne sarebbero parecchi. Forse, tutti quelli che non vi abbiamo consigliato (o magari pure quelli). Proviamo ad essere professionali in tutto e per tutto, e, dribblando le vostre ingiurie, vi diciamo chi è meglio lasciare in panchina in questo turno.

Tra i vari portieri che sarebbe meglio non mettere tra i pali, ci sentiamo di consigliare Sorrentino del Palermo. I rosanero dietro traballano, e l’attacco del Napoli sembra fatto apposta per mettere in difficoltà la squadra del povero Iachini e per far tirare un numero elevatissimo di improperi al buon Sorrentino. Altro da evitare, sicuramente, Rafael del Verona: domani salta Mandorlini.

In difesa siamo a livelli di tragedia greca: trovare un paio di difensori da schierare con sicurezza è impresa praticamente impossibile. Per cui da sconsigliare ce ne sono parecchi. Tipo, se potete, fate assolutamente a meno di schierare Danilo o Wague: contro le frecce dell’attacco giallorosso potrebbero andare in difficoltà clamorosissime e prendere 4 in pagella. In due, sommando i loro voti. Altri individui da cui stare alla larga? Burdisso, che contro il Torino si farà cacciare via, e Gentiletti, che, visto che non gioca Mauricio, penserà a dare le randellate d’ordinanza al suo posto.

A centrocampo cercate di evitare Bertolacci: non è che lo abbiamo visto benissimo ultimamente e, vista l’aria che tira nel Milan, potrebbe pure scendere in campo qualche quattordicenne di belle speranze al suo posto. Altro uomo da lasciare in panchina oggi ci sembra De Roon dell’Atalanta. Il medianaccio, contro la Lazio, potrebbe esaltarsi e far partire qualche rotula di troppo. Per noi non sarebbe un problema, per i minus che potrebbe portare alla vostra squadra un po’ meno.

In attacco, avete solo l’imbarazzo della scelta. Noi, ve ne diciamo tre che quasi sicuramente non prenderanno più di 4,5 (se vi va di lusso): Maxi Lopez, Thereau e Pucciarelli. Sta a voi decidere se rischiare e bestemmiare oppure non metterli e godervi il 65,5 che vi sarete meritati fino in fondo.