I capitani che hanno perso la fascia prima di Icardi I capitani che hanno perso la fascia prima di Icardi
La decisione dell’Inter di togliere la fascia di capitano a Mauro Icardi è sicuramente la notizia più clamorosa di questi ultimi giorni. L’Inter, molto... I capitani che hanno perso la fascia prima di Icardi

La decisione dell’Inter di togliere la fascia di capitano a Mauro Icardi è sicuramente la notizia più clamorosa di questi ultimi giorni.

L’Inter, molto probabilmente, non ha apprezzato le parole della moglie-agente Wanda Nara, e poi Luciano Spalletti ha anche fatto sapere che la decisione di non prendere parte alla trasferta di Europa League di Vienna è stata presa proprio da Icardi, situazione che ha generato ulteriore malcontento tra i tifosi interisti, arrabbiati con il loro attaccante.

La decisione dell’Inter, però, non è una novità nel mondo del calcio: sono stati diversi, infatti, negli ultimi anni, i capitani che hanno perso i gradi e hanno dovuto cedere la loro fascia a un compagno.

Era successo proprio all’Inter, quando la fascia passò dal braccio di Andrea Ranocchia, ritenuto poco carismatico, a quello di Icardi.

Quest’anno, invece, José Mourinho aveva investito Paul Pogba dei gradi di capitano dello United, salvo togliergli la fascia dopo qualche partita per le incomprensioni tra i due.

L’anno scorso, invece, il Milan tolse la fascia di capitano a Riccardo Montolivo per affidarla al nuovo arrivato Leonardo Bonucci, la cui avventura in rossonero è durata però solo lo spazio di una stagione.

Sorte toccata anche a Daniele De Rossi: il capitano della Roma, nel 2016, dopo l’espulsione ai preliminari di Champions contro il Porto venne punito dalla società che affidò per diverse partite la fascia ad Alessandro Florenzi. Sempre a Roma, fece scalpore la decisione di Ottavio Bianchi, che tolse la fascia di capitano a Giuseppe Giannini per metterla sul braccio di Rudi Voeller, scatenando una “guerra fredda” tra i due.

Altro precedente piuttosto famoso è quello di John Terry, che ai tempi della vicenda della relazione con la moglie del compagno di squadra Wayne Bridge, si vide privato della fascia di capitano dell’Inghilterra da Fabio Capello.

E poi c’è l’ultimo caso, uno dei più iconici, nei quali però allenatori e società non c’entrano: nel 1972 i compagni di squadra dell’Ajax, dove si svolgevano elezioni democratiche per assegnare la fascia di capitano, decisero di togliere l’onore e l’onere a Johan Cruijff, che l’anno successivo, in polemica, decise poi di andare a Barcellona, dove continuò la sua leggenda.