I 7 minuti che spiegano cosa significa un Superclasico di Libertadores I 7 minuti che spiegano cosa significa un Superclasico di Libertadores
La finale di Copa Libertadores non sarà una partita come le altre: sarà il Superclasico tra Boca e River, una sfida senza tempo e... I 7 minuti che spiegano cosa significa un Superclasico di Libertadores

La finale di Copa Libertadores non sarà una partita come le altre: sarà il Superclasico tra Boca e River, una sfida senza tempo e soprattutto una sfida tra due squadre che poco si sopportano, le protagoniste di una rivalità accesa e che sicuramente tornerà a infiammarsi nelle prossime settimane.

(se volete saperne qualcosa in più sulla storia del Superclasico, potete leggere questo pezzo di qualche tempo fa)

Per capire cosa significhi questa partita, per chi la gioca e per chi la segue sugli spalti, bisogna viverla. Bisogna scendere in campo e respirare l’atmosfera da battaglia che puntualmente permea qualsiasi incontro tra le due anime calcistiche di Buenos Aires.

E c’è un documentario di qualche anno fa che spiega, perfettamente, quale sia l’atmosfera del Superclasico, cosa significhi Boca-River e cosa significa quando questa sfida si gioca in Copa Libertadores, il trofeo calcistico più importante del Sudamerica.

Bisogna tornare indietro al 2004, alla doppia sfida di semifinale, quando si affrontarono il Boca di Carlos Bianchi e il River di Manuel Pellegrini: in occasione di quella sfida, venne prodotta una clip video, fatta utilizzando immagini inedite e particolari, che porta gli spettatori in campo, a un passo dai protagonisti.

Ecco, questo è il video, dall’eloquente titolo “La Pelicula“.

Come avete potuto ammirare dalle immagini, sono tanti i campioni e i protagonisti famosi che scesero in campo in quel doppio Superclasico, tanti calciatori che poi sono passati anche dall’Italia e dall’Europa.

Da Carlos Tevez – espulso nella partita di ritorno per aver festeggiato mimando una gallina – a Maxi Lopez, da Nicolas Burdisso a Javier Mascherano, fino ad arrivare a quel Marcelo Gallardo che oggi allena il River, e all’epoca venne espulso nella gara d’andata dopo 32 minuti.

Queste le formazioni scese in campo nella gara d’andata alla Bombonera.

E queste invece le formazioni di River Plate (a sinistra) e Boca (a destra) nella gara di ritorno al Monumental, decisa solamente ai rigori con l’errore decisivo di Maxi Lopez.

Il Boca, dopo la doppia sfida, arrivò in finale, ma venne sconfitto dall’Once Caldas. Ma il senso della doppia sfida con il River Plate rimane intatto, e noi non vediamo l’ora di goderci il primo Superclasico di finale.

Related Posts

I giocatori che somigliano di più a Messi, secondo i Big Data

2019-05-21 09:03:23
delinquentidelpallone

18

I 7 giovani talenti che tutti vorranno quest’estate

2019-05-21 08:37:05
delinquentidelpallone

18

Il primo Manchester City di Vincent Kompany

2019-05-19 09:49:44
delinquentidelpallone

18

I giocatori che sono da più tempo nella stessa squadra

2019-05-14 16:51:35
delinquentidelpallone

18

La squadra che fece 105 punti e arrivò seconda

2019-05-14 14:06:09
delinquentidelpallone

18

La stagione da incubo del Manchester United

2019-05-13 14:30:25
delinquentidelpallone

18