Siamo in pieno periodo di calciomercato, le trattative sono aperte, e le società calcistiche hanno cominciato a spendere vagonate di soldi per rinforzare le...

Siamo in pieno periodo di calciomercato, le trattative sono aperte, e le società calcistiche hanno cominciato a spendere vagonate di soldi per rinforzare le loro rose.

Siamo ormai abituati, da qualche anno, a vedere girare cifre che fino a qualche anno fa erano riservate solamente ai migliori calciatori del mondo, e forse nemmeno a loro.

Ma, in fondo, non c’è niente di scandaloso in tutto ciò, se ci si ferma a pensare a quanto sia cambiato il calcio e a quanti soldi in più vengano mossi dal giro d’affari delle società di tutto il mondo.

Fa comunque impressione, anche solo per curiosità, andare a vedere come stavano le cose qualche anno fa. Per esempio, in questi giorni ci è capitata sotto gli occhi la classifica dei 5 trasferimenti più costosi dell’estate del 2000, quindi 19 anni fa.

  1. Luis Figo (dal Barcellona al Real Madrid): 60 milioni di €
  2. Hernan Crespo (dal Parma alla Lazio): 57 milioni di €
  3. Marc Overmars (dall’Arsenal al Barcellona): 40 milioni di €
  4. Gabriel Batistuta (dalla Fiorentina alla Roma): 36 milioni di €
  5. Nicolas Anelka (dal Real Madrid al PSG): 34 milioni di €

Due di questi movimenti, come potete notare, sono interni al mercato italiano, con Crespo che passa dal Parma alla Lazio e la Roma che prende Batistuta dalla Fiorentina (con Batigol che contribuirà poi in maniera determinante allo scudetto della stagione 2000/01).

Ma, diciannove anni fa, il trasferimento più costoso fu quello, piuttosto chiacchierato, di Luis Figo dal Barcellona al Real Madrid, con tanto di polemiche tra tifosi.