I 10 peggiori calciatori della Serie A secondo le statistiche I 10 peggiori calciatori della Serie A secondo le statistiche
Le statistiche sono un ottimo metodo per leggere partite e campionati, e in particolare per valutare le prestazioni dei singoli. Oggi, prima dell’ultimo turno... I 10 peggiori calciatori della Serie A secondo le statistiche

Le statistiche sono un ottimo metodo per leggere partite e campionati, e in particolare per valutare le prestazioni dei singoli.

Oggi, prima dell’ultimo turno di Serie A del 2017, abbiamo voluto vedere quali sono i calciatori che hanno performato peggio in questi primi mesi di campionato.

Per farlo, abbiamo analizzato la nostra fonte consueta di dati statistici: il rating del sito Whoscored.com, un punteggio oggettivo che viene assegnato ai calciatori in base alle statistiche avanzate, e quindi qualcosa di molto diverso dalle pagelle tradizionali.

Andiamo quindi a vedere quali sono, secondo le statistiche, i 10 peggiori calciatori della Serie A 2017-18 (finora).




Abbiamo preso in considerazione, per una valutazione più statisticamente attendibile, i calciatori con almeno 9 presenze in questo campionato.

10. Samuel Souprayen – Verona (6.22)

9. Eder – Inter (6.22)

8. Sergio Pellissier – Chievo (6.21)

7. Stipe Perica – Udinese (6.20)

6. Antonino Ragusa – Sassuolo (6.18)

5. Daniele Dessena – Cagliari (6.16)

4. Gianluca Di Chiara – Benevento (6.15)

3. Raman Chibsah – Benevento (6.15)

2. Vittorio Parigini – Benevento (6.14)

1. Eros Schiavon – SPAL (6.04)

Embed from Getty Images

Dunque, non sorprende la presenza di tanti giocatori delle squadre della parte bassa della classifica; l’unico intruso, se così possiamo dire, è Eder, che però spesso ha giocato da subentrante, avendo quindi meno tempo per incidere.

Il peggiore in assoluto è Eros Schiavon: il centrocampista della SPAL, 9 presenze, ha una storia simile a quella di Eder, essendo spesso entrato a partita in corso.