I 10 peggiori acquisti del tuo Fantacalcio (finora) I 10 peggiori acquisti del tuo Fantacalcio (finora)
Ieri vi abbiamo offerto una breve carrellata sui 10 migliori acquisti che avreste potuto fare durante l’asta del Fantacalcio, quelli che vi hanno reso... I 10 peggiori acquisti del tuo Fantacalcio (finora)

Ieri vi abbiamo offerto una breve carrellata sui 10 migliori acquisti che avreste potuto fare durante l’asta del Fantacalcio, quelli che vi hanno reso felici. Oggi, invece, vogliamo mettere il coltello nella piaga.

Oggi abbiamo provato a mettere insieme i 10 peggiori acquisti del vostro Fantacalcio, quelli per cui vi siete svenati in sede d’asta. Avete investito tanto su di loro, convinti che avrebbero portato caterve di punti alla vostra causa e vi avrebbero fatto vincere in pantofole il campionato. E invece loro vi stanno ripagando con prestazioni al di sotto della sufficienza (e non di poco), rigori sbagliati e panchine punitive.

Insomma, amici ed amiche, ecco a voi i 10 acquisti del vostro Fantacalcio di cui vi siete sicuramente già pentiti.

destrofc

Mattia Destro

Quella mattina di fine agosto in cui, aprendo la Gazzetta dello Sport, avevi letto del trasferimento di Mattia Destro al Bologna, sul tuo volto si era dipinto un sorrisino di soddisfazione. Eri praticamente certo che sarebbe tornato ai fasti di un tempo, che sotto le due torri sarebbe stato un’arma implacabile per il tuo Fantacalcio. Anche se magari il Bologna avrebbe lottato per la salvezza, Mattia sarebbe stata una garanzia, da 15 gol a salire, unico terminale offensivo.

Per cui, durante l’asta, non hai ceduto di fronte a nessun rilancio, niente ti ha spaventato. Lo hai pagato quanto una casa, ma alla fine è stato tuo. Oggi, dopo due mesi di campionato, preferiresti farti asportare un rene piuttosto che comprare di nuovo Mattia Destro. Papa Francesco ti telefona praticamente ogni settimana chiedendoti di abbassare la voce. Al primo gol sei pronto a scendere in strada a fare i caroselli. Chissà, magari lo segna prima di Natale.

pogbafc

Paul Pogba

Tevez, Pirlo e Vidal emigrati verso altri lidi, la maglia numero 10 sulle spalle, la fiducia dell’ambiente. Eri praticamente sicuro, quest’anno la Juve sarebbe stata la squadra di Paul Pogba, che avrebbe trascinato i bianconeri a colpi di gol, assist, prestazioni maiuscole. Praticamente un top player che gioca pure a centrocampo. E per questo motivo non hai avuto paura di spendere anche metà del tuo budget per accaparrarti il francesino con la maglia numero 10.

Non l’avessi mai fatto. Irritante, da calci nel sedere, sempre lì a provare il numero ad effetto. Adesso ha deciso anche di mettersi a sbagliare i rigori, tanto per farti innervosire ancora di più. Se un giorno dovessi trovarti faccia a faccia con San Pietro e quest’ultimo dovesse spedirti all’Inferno, sapresti benissimo che la colpa è di quel giorno in cui spendesti 250 fantamilioni per Paul Pogba.

Next page