I 10 delinquenti che puoi incontrare su un parquet di provincia I 10 delinquenti che puoi incontrare su un parquet di provincia
Se pensavate che si potesse delinquere solo su prati e terreni fangosi e polverosi, bè, vi sbagliavate di grosso. Perchè anche noi della palla... I 10 delinquenti che puoi incontrare su un parquet di provincia

Se pensavate che si potesse delinquere solo su prati e terreni fangosi e polverosi, bè, vi sbagliavate di grosso. Perchè anche noi della palla a spicchi, su un parquet o su un campo in gomma di provincia, coviamo dentro di noi la necessaria dose di delinquenza.

Abbiamo provato a disegnare l’identikit dei 10 giocatori più pericolosi che potete incrociare sui campi di Prima Divisione o su quelli amatoriali, i 10 delinquenti prestati al mondo della palla a spicchi. Eccoveli, e, ricordate, che se non riuscite a individuarli nella vostra squadra o nel vostro campionato, bè, probabilmente siete voi.

dece1

1. Il provocatore

In qualunque squadra di pallacanestro è una figura immancabile, in alcuni casi  importante tanto quanto il miglior realizzatore. Stiamo parlando di colui che è cresciuto a pane e Kevin Garnett, il provocatore. Può essere il giocatore più bravo della squadra come il più scarso, l’unica cosa che gli importa è cercare di entrare sottopelle all’avversario e fargli perdere le staffe in ogni modo possibile. Solitamente il provocatore si limita alle parole, è il cosiddetto trash talker, gli piace informarsi e commentare riguardo alla madre o alla sorella dell’avversario o rimarcarne alcuni suoi difetti.

Più si scende di categoria più questa figura assume importanza in quanto la tenuta mentale dei protagonisti lascia spesso a desiderare e l’assenza di telecamere, che possano leggere i labiali o captare ogni minimo gesto, fanno sì che abbia la strada completamente spianata.

Related Posts
Next page