I 10 comandamenti della Serie B I 10 comandamenti della Serie B
C’è un campionato che scalda i nostri cuori, che ci emoziona e che ci fa entusiasmare come pochi altri al mondo. Stiamo parlando, naturalmente,... I 10 comandamenti della Serie B

C’è un campionato che scalda i nostri cuori, che ci emoziona e che ci fa entusiasmare come pochi altri al mondo. Stiamo parlando, naturalmente, della Serie B, che ogni weekend, dal venerdì al lunedi, ci fa sobbalzare sui divani con le sue emozioni e con tutto il suo concentrato di meraviglie.

Un campionato che non si può non amare. Un campionato, in fondo, abbastanza semplice, regolato da leggi universali. Regolato da dei veri e propri comandamenti. Ecco a voi, raccolti sulla pietra come quelli di Mosè, i 10 comandamenti della Serie B.

1. Un gol normale non sarà mai bello quanto un gol in mischia.

2. L’unico con i piedi buoni batte corner, punizioni da destra e sinistra, rimesse dal fondo, rimesse laterali e calcio d’inizio.

3. Se fai un tunnel, preparati ad essere steso.

4. Senza almeno 3 cartellini rossi, la giornata non può essere omologata.

5. Se c’è qualcosa che è prevedibile, è l’imprevedibilità. Chiedetelo a quei pazzi che si ostinano a scommettere sulla Serie B e continuano a fare una sola cosa, ogni sabato: stracciare le loro schedine in mille pezzi.




6. Quando le partite si disputano in contemporanea, i loro destini sembrano inesorabilmente legati: quando si comincia a segnare, sono gol a grappoli, quando non si segna, non si segna da nessuna parte per ore intere.

7. Non importa quanti punti hai in classifica e quante squadre hai davanti/dietro di te: se ne vinci due in fila, ti ritroverai in zona playoff, se ne perdi due in fila ti ritroverai invischiato nella lotta salvezza.

8. I portieri si dividono in due categorie nette e distinte: quelli che fanno i fenomeni per 90 minuti e quelli che fanno solo vaccate. E lo stesso portiere può cambiare categoria da una giornata all’altra. O anche da un tempo all’altro.

9. L’unica certezza: il bomber di categoria. I vari Granoche, Cacia, Galabinov. In B segneranno caterve di gol, in A non la metteranno dentro nemmeno con le mani.

10. Il metro arbitrale è totalmente casuale. Anche nel corso della stessa partita, ovviamente.

Related Posts

Il sorteggio della Coppa Italia 2019/20

2019-07-22 13:54:09
delinquentidelpallone

18

La classifica dei 10 migliori centrali difensivi della Serie A

2019-07-18 20:22:45
delinquentidelpallone

18

I 7 migliori acquisti della Serie B (finora)

2019-07-17 15:43:36
delinquentidelpallone

18

Chi è Gonzalo Maroni, il nuovo acquisto della Sampdoria

2019-07-15 13:42:53
delinquentidelpallone

18

L’anno prossimo i playoff di Serie C saranno rivoluzionati

2019-07-15 08:11:06
delinquentidelpallone

18

Il nome nuovo della Roma per l’attacco

2019-07-14 00:12:16
delinquentidelpallone

18

Le 20 migliori cessioni della storia del Benfica

2019-07-13 17:03:02
delinquentidelpallone

18

Quanto costano gli abbonamenti delle squadre di Serie A?

2019-07-12 07:59:42
delinquentidelpallone

18