I 10 calciatori che sono migliorati di più secondo il Guardian I 10 calciatori che sono migliorati di più secondo il Guardian
Nel calcio, ma anche in altri sport, ogni stagione fa storia a sé e giocatori che l’anno precedente hanno reso al di sotto delle... I 10 calciatori che sono migliorati di più secondo il Guardian

Nel calcio, ma anche in altri sport, ogni stagione fa storia a sé e giocatori che l’anno precedente hanno reso al di sotto delle aspettative hanno la possibilità di rifarsi e dimostrare il proprio valore.

Può anche capitare che giocatori che hanno già disputato stagioni di buon livello crescano ulteriormente fino a consacrarsi come top player, completando quello step di maturazione non sempre facile da attuare.

Nell’NBA, la lega di basket americana, a fine stagione viene consegnato tra gli altri il premio per il MIP (Most Improved Player), ovvero il giocatore più migliorato rispetto alla stagione precedente.

Se volessimo traslare il discorso sul calcio? Chi sarebbero i giocatori migliorati maggiormente rispetto all’anno passato? Qualche tempo fa il portale Squawka aveva stilato la sua personale classifica, mentre quest’oggi tocca all’autorevole Guardian fare i propri nomi.




Ecco chi sono i 10 giocatori che sono migliorati di più secondo il Guardian:

10) Philipp Max (Augsburg)

Il terzino sinistro dell’Augsburg in questa stagione ha iniziato a rendere a livelli altissimi. Si è preso il posto fisso da titolare e ha già servito 5 assist per i propri compagni: nessuno in Bundes è riuscito a fare meglio in quella voce statistica.

9) Pione Sisto (Celta Vigo)

Di lui si parla come ottimo giocatore in potenziale già da un paio d’anni ma è da questa stagione, in cui sta venendo utilizzato costantemente, che Pione Sisto sta mostrando il suo vero valore. Ha già totalizzato 7 assist e con Iago Aspas si sta caricando sulle spalle le sorti della squadra.

Embed from Getty Images

8) Abdoulaye Doucouré (Watford)

Il Watford nelle prime giornate è partito a gonfie vele in Premier League nonostante le premesse, ai nastri di partenza, non fossero delle migliori.

Il merito maggiore è indubbiamente dell’allenatore, Marco Silva, in grado di far rendere al meglio tutti i giocatori a propria disposizione, ma parte dal merito è da attribuire a Doucourè, che ha giocato fino ad ora tutti i minuti a disposizione nella stagione dopo essere stato accantonato da Mazzarri.

7) Lucas Ocampos (Olympique Marsiglia)

Dai tempi del River Plate si dice un gran bene di questo giocatore che però fino ad oggi è riuscito a far intravedere il proprio talento solo in parte. Sia al Monaco che al Genoa, ed in minor misura al Milan, Ocampos ha regalato prestazioni spettacolari alternate ad altre piuttosto inconsistenti.

Quest’anno, sotto l’egida di Rudi Garcia, sembra aver finalmente trovato la propria dimensione ed i risultati sono fino ad ora sorprendenti.

6) Clinton N’Jie (Olympique Marsiglia)

Un altro giocatore rivitalizzato dalla cura Garcia: quest’anno N’Jie ha già realizzato 5 gol in 8 partite facendo registrare una media di un gol ogni 86 minuti di gioco. Meglio di lui, in Ligue 1, solamente Falcao e Cavani.

A 24 anni sembra arrivato finalmente il suo momento.

Embed from Getty Images

5) Malcom (Bordeaux)

L’esterno destro brasiliano, a soli 20 anni di età, si sta candidando prepotentemente come uno degli elementi più interessanti da seguire a livello europeo e siamo pronti a scommettere che su di lui, a fine anno, verranno investiti soldi pesanti.

Quest’anno in Ligue 1 con il suo Bordeaux ha già messo a segno 5 gol e 4 assist e dopo aver fatto parte delle rappresentative giovanili verdeoro si candida prepotentemente per un posto in Nazionale maggiore.

4) Ciro Immobile (Lazio)

C’è spazio anche per un po’ di Serie A e non poteva che toccare a Ciro Immobile, autore per il momento di una stagione spettacolare. Con 14 gol in 11 presenze è il miglior realizzatore in Italia e anche in Europa e sta trascinando la Lazio nelle parti alte della classifica a suon di gol e prestazioni eccellenti.

3) Simone Zaza (Valencia)

Nelle ultime giornate di Liga Simone Zaza è stato decisamente l’attaccante più in forma e sembra essere rinato sotto la guida di Marcelino.

A testimonianza delle ottime prestazioni è stato anche convocato da Ventura per lo spareggio di qualificazione ai Mondiali contro la Svezia. Dopo un periodo di appannamento e la parentesi negativa al West Ham l’Italia potrebbe aver ritrovato un ottimo attaccante.

Embed from Getty Images

2) Mikel Oyarzabal (Real Sociedad)

La passata stagione l’esterno offensivo della squadra basca aveva faticato enormemente, collezionando due miseri gol in 38 presenze.

Quest’anno il giovane talento spagnolo ha già realizzato 6 gol in 8 presenze e si candida prepotentemente per un posto in nazionale maggiore (che ha già assaggiato nel 2016).

1) Nabil Fekir (Lione)

Il premio di giocatore migliorato maggiormente rispetto alla passata stagione spetta a Fekir, che proprio nell’ultimo turno di Ligue 1 ha fatto tanto parlare di sé per via dell’esultanza dopo il gol realizzato al S.Etienne.

Carattere sicuramente non dei più facili ma talento cristallino quello del ventiquattrenne francese di origini algerine che in questa stagione sembra essersi finalmente consacrato.

La sua stagione, per il momento, è assolutamente strabiliante: 11 reti e 4 assist con l’aggiunta di giocate di classe superiore. Vedremo se riuscirà a confermarsi durante tutto l’arco della stagione.

Che dite, siete d’accordo con questa classifica? Chi avreste messo voi? Scrivetecelo, come sempre, nei commenti.

Related Posts