La Guida dei Delinquenti ai Mondiali – Part 4 La Guida dei Delinquenti ai Mondiali – Part 4
Ultima parte della presentazione dei gironi del Mondiale. Tocca oggi al gruppo G e al gruppo H. Poi, toccherà al campo emettere i suoi... La Guida dei Delinquenti ai Mondiali – Part 4

Ultima parte della presentazione dei gironi del Mondiale. Tocca oggi al gruppo G e al gruppo H. Poi, toccherà al campo emettere i suoi verdetti. Sperando nella giustizia sommaria.

Girone G (Germania, Portogallo, Ghana, Usa)

Per la Germania vale lo stesso discorso fatto per l’Argentina. Tanta qualità, poca delinquenza. Ridateci Stefan Effenberg, per cortesia.
Nota di merito per Tommasino Muller. Non è un mazzolatore di caviglie altrui, ma la sua andatura dinoccolata, il fisico da cannolicchio e le esultanze anni ’60 (in barba alle pagliacciate che si vedono oggi) non ci lasciano indifferenti. Baluardo di un calcio concreto che disconosce qualsivoglia forma di metrosessualità.
Jermaine Jones bandiera degli Stati Uniti. Questo è uno vero, occhio.
Il centrocampo ghanese ci fa letteralmente volare: Essien, Asamoah, Badu, Boateng e (pausa scenica) Sulley Muntari. Ci Aspettiamo grandi cose. Cristiano Ronaldo farebbe bene a misurarsi la palla, prima di fomentare la platea coi suoi doppi passi inutili.
Cristiano Ronaldo vuol dire Portogallo. Portogallo vuol dire Pepe. Pepe vuol dire TUTTO.

I tre delinquenti da tenere d’occhio: Pepe (Portogallo), Képler Laveran (Portogallo), Lima Ferreira (Portogallo)
Delinquenzialità del girone: stellastellastellastella

 

Girone H (Belgio, Russia, Algeria, Corea del Sud)

Raggruppamento che francamente, dal punto di vista della delinquenzialità, ci lascia freddini, sebbene ci sia qualche criminale in rampa di lancio. Il Belgio, che gode del favore dei pronostici per quanto riguarda il calcio giocato, non ha altrettanta autorevolezza in quanto a calci rifilati. Si potrebbe sperare in qualche exploit di Kompany, Vertonghen e Vermaelen o, soprattutto, in qualche cameo di Danielone Van Buyten.
L’Algeria, per conformazione storica e psicosomatica, può dire qualcosa in più. Ghoulam è pronto a lottare con il coltello tra i denti, Yebda ha colpi da delinquente, a Taider può partire l’embolo in qualsiasi momento. Confidiamo in loro.
La Russia non ha grosse individualità dal punto di vista delinquenziale, ma, in una partita secca, tutto può succedere, specie se dovesse capitare di giocarsi qualcosa di importante contro l’Algeria. I coreani, essendo per noi tutti uguali e identici tra loro, non riusciamo proprio a distinguerli e non possiamo esservi d’aiuto. I delinquenti numeri uno sono gli addetti all’anagrafe, forse.

I tre delinquenti da tenere d’occhio: Ghoulam (Algeria), Taider (Algeria), Van Buyten (Belgio)
Delinquenzialità girone: stellastella

Related Posts

La classifica dei 10 migliori centrali difensivi della Serie A

2019-07-18 20:22:45
delinquentidelpallone

18

Le 5 maglie più belle dei Mondiali di Francia ’98

2019-07-18 11:02:03
delinquentidelpallone

18

La trollata dei tifosi del Liverpool al Manchester United

2019-07-11 10:53:04
delinquentidelpallone

18

I 5 migliori libri sulla storia dei Mondiali

2019-07-10 08:29:32
delinquentidelpallone

18

Il gol più bello dei Mondiali del 2006

2019-06-25 16:57:40
delinquentidelpallone

18

Guida alla Copa America: girone C

2019-06-14 13:55:19
delinquentidelpallone

18

Guida alla Copa America: girone B

2019-06-13 08:00:25
delinquentidelpallone

18

Guida alla Copa America: girone A

2019-06-12 08:33:28
delinquentidelpallone

18

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *