Guida alla Copa America: girone B Guida alla Copa America: girone B
Mancano pochi giorni ormai all’inizio della Copa America 2019. Il torneo si svolgerà in Brasile. Saranno dodici le squadre partecipanti. La manifestazione avrà inizio... Guida alla Copa America: girone B

Mancano pochi giorni ormai all’inizio della Copa America 2019. Il torneo si svolgerà in Brasile. Saranno dodici le squadre partecipanti. La manifestazione avrà inizio il 14 giugno con la sfida inaugurale tra i padroni di casa del Brasile e la Bolivia e terminerà il 7 luglio, giorno in cui si giocherà la Finale.

La caccia al titolo del continente sudamericano sta quindi per riaprirsi, dopo le ultime due edizioni vinte dal Cile, entrambe ai danni dell’Argentina.

Ieri vi abbiamo presentato le squadre del Girone A.

Oggi, invece, andiamo ad analizzare le squadre che sono state inserite nel Girone B.

Argentina

La grande delusa. Reduce da un Mondiale russo quasi disastroso sotto la guida di Jorge Sampaoli. Lacerata da lotte intestine, l’Albiceleste proverà a ritrovare se stessa in terra a brasiliana, quella terra che la vide andare ad un passo dal titolo di Campione del Mondo cinque anni fa. La panchina è stata affidata a Lionel Scaloni. Si riparte, inevitabilmente ancora una volta dal numero 10. Lionel Messi con la fascia di capitano al braccio proverà a trascinare i propri compagni ed un’intera Nazione ad un titolo che ormai manca da troppo tempo da quelle parti. La Seleccion come sempre ormai negli ultimi anni dispone di un talento infinito dalla trequarti in avanti, ma risulta essere non esattamente imperforabile in difesa. Il già citato Messi, Di Maria, Sergio Aguero, Paulo Dybala e Lautaro Martinez, un attacco spaventoso. A centrocampo le geometrie di Leandro Paredes e la tecnica di Giovanni Lo Celso. Non si può prescindere da questi elementi, se dopo due sconfitte consecutive in Finale, si vuole ritornare ad essere Campioni del Sudamerica.

I convocati:

Portieri: Armani (River Plate), Andrada (Boca Juniors), Marchesín (America)

Difensori: Casco (River Plate), Saravia (Racing), Otamendi (Manchester City), Foyth (Tottenham), Funes Mori (Villarreal), Pezzella (Fiorentina), Tagliafico (Ajax), Acuna (Sporting CP)

Centrocampisti: Paredes (PSG), Lo Celso (Betis), Pereyra (Watford), Di Maria (PSG), Rodriguez (America), De Paul (Udinese), Palacios (River Plate)

Attaccanti: Messi (Barcellona), Aguero (Manchester City), Lautaro Martinez (Inter), Matias Suarez (River Plate), Dybala (Juventus)

Colombia

“I Cafeteros” sono una squadra forte. Solida in difesa, fisica e talentuosa a centrocampo e micidiale in attacco. Un cocktail quasi completo che inserisce i colombiani subito a ridosso delle favorite. La guida tecnica è ancora affidata al portoghese Carlos Queiroz. L’allenatore ha richiamato in Nazionale Duvan Zapata, dopo la strepitosa stagione vissuta con la maglia dell’Atalanta. Il parco attaccanti è completato anche da Radamel Falcao, Luis Muriel e dai giovani Diaz e Martinez. La trequarti sarà di proprietà esclusiva di James Rodriguez che con la maglia della propria nazionale, fin’ora, in carriera ha sicuramente fatto vedere le migliori cose. La Colombia c’è, ci crede. Alla ricerca di un sogno, di un titolo vinto una sola volta con quel colpo di testa di Ivan Ramiro Cordoba ormai tanti anni. E’ giunta l’ora di riaggiornare l’album dei ricordi.

I convocati:

Portieri: Ospina (Napoli), Montero (Deportes Tolima), Vargas (Deportivo Cali)

Difensori: Arias (Atlético Madrid) , Medina (Monterrey), D. Sánchez (Tottenham), Yerry Mina (Everton), C. Zapata (Milan), Lucumí (Genk), Borja (Sporting), Tesillo (León)

Centrocampisti: James Rodríguez (Bayern), Uribe (América), Barrios (Zenit), Cuéllar (Flamengo), Lerma (Bournemouth), Cardona (Pachuca), Cuadrado (Juventus)

Attaccanti: Muriel (Fiorentina), Falcao ( Monaco), Duván Zapata (Atalanta), Díaz (Junior), Roger Martínez (América)

Paraguay

“La Albirroja” sta vivendo un momento di transizione. Dopo i fasti vissuti tra la fine degli anni 90’ e la prima decade del 2000. Il Paraguay sta provando a ritrovare una generazione di calciatori capace di raggiungere gli ottimi risultati della precedente. Compito chiaramente non facile, per una nazione non grandissima. Il tecnico argentino Eduardo Berizzo dovrà fare di necessità virtù e allora forse potrà essere il momento del

“Ropero” Federico Santander. Dopo l’anno passato a Bologna, dovrebbe essere lui il centravanti titolare. A contendergli il posto in campo, ci sarà un’istituzione del calcio paraguaiano: Oscar Cardozo. Alla ricerca di buone prestazioni andrà anche Derlis Gonzalez di cui si parlava un gran bene qualche anno fa. L’ambientamento alla Dinamo Kiev è risultato invece più difficile del previsto, le cose non sono poi migliorate con il ritorno in Sudamerica per vestire la maglia del Santos. Il Paraguay sarà una mina vagante, l’obiettivo dichiarato è quello di provare almeno a superare il girone, impresa assolutamente non facile vista la presenza di Argentina e Colombia.

I convocati:

Portieri: Aguilar (Olimpia), Fernández (Botafogo), Silva (Huracán).

Difensori: Escobar (Cerro Porteño), Balbuena (West Ham) Gustavo Gómez (Palmeiras), Torres (Olimpia), Piris (Libertad), Valdez (América), Junior Alonso (Boca Juniors), Arzamendia (Cerro Porteño)

Centrocampisti: R. Rojas (Olimpia), M. Rojas (Defensa y Justicia), Celso Ortiz (Monterrey), Hernán Pérez (Espanyol), Almirón (Newcastle), Ortiz (Olimpia)

Attaccanti: Derlis González (Santos), Santander (Bologna), Domínguez (Independiente), Iturbe (Pumas), Romero (Shanghai Shenhua), Cardozo (Libertad)

Qatar

La nazionale asiatica è stata invitata dalla CONMEBOL a partecipare alla Copa America. Si tratta chiaramente di una situazione che va inserita in una ricerca di un percorso di crescita da parte dei qatarioti, in vista dei Mondiali che si disputeranno proprio in Qatar nel 2022. Il Qatar, questo inverno, ha vinto la Coppa d’Asia, e, per quanto decisamente improbabile, potrebbe riuscire in un’impresa mai vista vincendo la Copa America. E’ una nazionale di cui il grande pubblico conosce poco, allenata da uno spagnolo di nome Felix Sanchez Bas. I giocatori a disposizione del tecnico iberico giocano tutti in patria, quindi questa sarà una delle migliori occasioni che avranno per confrontarsi con stili e realtà diverse da quelle del loro campionato. I giocatori da tener d’occhio in modo particolare sono: il Capitano Hassan Al-Haydos di ruolo attaccante. Il giovane Almoez Ali, anch’egli attaccante di ruolo e poi il centrocampista Boualem Khoukhi. Una menzione va fatta anche per il difensore con il vizio del gol Abdelkarim Hassan e per il ventiduenne attaccante Akram Afif. Sarà questa una nazionale tutta da scoprire, la quale chiaramente cercherà soprattutto di crescere dal punto di vista tattico e tecnico.

I convocati:

Portieri: Al Sheeb (Al Sadd), Al Bakri (Al Khor), Hassan (Al Gharafa)

Difensori: Pedro Miguel (Al Sadd), Al Hajri (Al Sadd), AL Rawi (Al Duhail), Hassan (Al Sadd), Hatem (Al Gharafa), Al Ali (Al Sailiya), Ismaeil (Al Sadd), Al Muhaza (Al Gharafa)

Centrocampisti: Khoukhi (Al Sadd), Boudiaf (Al Duhail), Salman (Al Sadd), Madibo (Al Duhail), Fathi (Al Arabi), Moustafa (Al Ahli), Abdul Salam (Al Duhail)

Attaccanti: Hassan Afif (Al Duhail), Akram Afif (Al Sadd), Al Haydos (Al Sadd), Alaaeldin (Al Gharafa), Almoez Ali (Al Duhail)

A cura di Raffaello Lapadula
twitter: @RafLapo

Related Posts