Il Manchester City questa sera era atteso da un’impresa di quelle semi proibitive, ovvero rimontare il 3-0 subito nella partita di andata dei quarti...

Il Manchester City questa sera era atteso da un’impresa di quelle semi proibitive, ovvero rimontare il 3-0 subito nella partita di andata dei quarti di finale ad Anfield contro il Liverpool.

Per l’occasione Guardiola ha varato una formazione ultra sbilanciata con 3 difensori, Fernandinho unico centrocampista puro e sei giocatori con vocazione prettamente offensiva perchè, come detto nelle classiche domande prepartita, il City doveva a tutti i costi fare tanti gol.

L’avvio è stato incoraggiante per i Citizens che dopo 2 minuti si sono portati in vantaggio grazie al gol di Gabriel Jesus e hanno poi continuato ad attaccare per tutta la prima parte di gara.

Sul finire del primo tempo è accaduto un episodio che ha sicuramente influenzato la partita e fatto andare su tutte le furie Pep Guardiola: Gabriel Jesus aveva trovato il raddoppio ma il gol è stato ingiustamente annullato dall’arbitro Lahoz, per un fuorigioco inesistente.

Guardiola non l’ha presa affatto bene e a fine primo tempo si è diretto verso il direttore di gara per esprimere il proprio dissenso ed è stato allontanato dal campo, dovendo seguire la ripresa dalla tribuna.

La ripresa ha visto il Liverpool trovare il pareggio dopo 10 minuti e, di conseguenza, il calo del City che ha subito anche la rete di Firmino del definitivo 2-1 per i Reds.

A fine partita Guardiola ha prevedibilmente rincarato la dose nei confronti dell’arbitro in conferenza stampa, ecco le sue dichiarazioni.

“Mateu Lahoz è un ragazzo speciale. Gli piace essere diverso, gli piace essere speciale. È molto diverso trovarsi all’intervallo in vantaggio solo per 1-0 invece che 2-0. E questo è un fatto da imputare unicamente all’arbitro. Il gol di Salah la scorsa settimana era in fuorigioco mentre quello di stasera annullato a Gabriel Jesus era buono. In ogni caso congratulazioni al Liverpool, grande squadra e grande allenatore“.

Difficile dunque il rapporto di Guardiola con l’arbitro Lahoz che era anche il direttore della partita dello scorso anno contro il Monaco, nella quale il City è stato eliminato e danneggiato da alcune decisioni piuttosto discutibili.